Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA SINNAI (CA) 106.100

Quattro anni senza Pino Daniele: i post della figlia Sara e degli artisti Il ricordo dell’ex moglie Fabiola Sciabbarrasi e gli eventi a Napoli 04-01-2019

Pino Daniele, a 4 anni dalla morte, viene ricordato dalla figlia Sara, dall’ex moglie Fabiola Sciabbarrasi, da Napoli e da cantanti come Giuliano Sangiorgi. La voce di canzoni come Quando e Napule è si è spenta il 4 gennaio 2015.

Sono quattro anni senza te, papà meraviglioso” scrive la figlia Sara Daniele, “Passano gli anni ma quello che hai lasciato ad ognuno di noi è sempre presente. Più cresco, e più realizzo e apprezzo l’uomo meraviglioso che sei stato sia come persona, che come padre. Grazie perché tutto quello che mi hai detto e insegnato, lo porto nel mio cuore tutti i giorni. Spesso la gente mi chiede come si fa a gestire un lutto, la risposta è: non si fa, si va avanti. Ed io vado avanti a testa alta sempre, proprio come facevi tu. Ti amo”.

Anche l’ex moglie Fabiola Sciabbarrasi ha pubblicato una foto di Pino e ha commentato: “Ci sono abbracci che non smettono mai di stringerti, in ogni sorriso, per ogni respiro, per l’eternità”.

Tra i cantanti italiani che ricordano sui social in cantautore con foto e post ci sono Giorgia, Emma, Eros RamazzottiRocco Hunt, Nino D’Angelo, Massimo Ranieri e Fabio Concato.

Giuliano Sangiorgi dei Negramaro ha diffuso online un doppio video con un lungo messaggio.

Mio fratello Luigi oggi mi ha mandato questo reperto storico”, scrive il cantante della band salentina, “Pino ed io al pianoforte, in una hall di hotel in cui, alle quattro del mattino, abbiamo accennato le sue meraviglie. Intorno a noi, Lele e i miei fratelli, Salvatore e Luigi, lo stesso ‘videomaker’ di quell’istante irripetibile. Una notte magica, tanto magica che ancora oggi mi sembra essere un sogno, da cui mi piacerebbe non svegliarmi mai, perché in quel sogno c’era Pino e a casa, ad aspettarmi, c’era ancora mio padre. Ciao Pino... avremmo fatto tante cose bellissime insieme. ne sono certo e mi manchi... e se vedi mio padre, digli di quelle notti passate insieme, a ridere e a suonare... vedrai che cercherà un pianoforte e anche lui ti canterà qualcosa, forse proprio Napule o chissà forse Sicily”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

1/2 Mio fratello Luigi oggi mi ha mandato questo reperto storico: Pino ed io al pianoforte, in una hall di hotel in cui, alle quattro del mattino, abbiamo accennato le sue meraviglie. Intorno a noi, @mr_lele_official e i miei fratelli, Salvatore e Luigi, lo stesso “videomaker” di quell’istante irripetibile. Una notte magica, tanto magica che ancora oggi mi sembra essere un sogno, da cui mi piacerebbe non svegliarmi mai, perché in quel sogno c’era Pino e a casa, ad aspettarmi, c’era ancora mio padre. Ciao Pino... avremmo fatto tante cose bellissime insieme. ne sono certo e mi manchi... e se vedi mio padre, digli di quelle notti passate insieme, a ridere e a suonare... vedrai che cercherà un pianoforte e anche lui ti canterà qualcosa, forse proprio #napule o chissà forse #sicily #pinodaniele #ciaopino @officialpinodanieletrustonlus

Un post condiviso da Giuliano Sangiorgi (@giulianosangiorgi_official) in data: Gen 4, 2019 at 4:20 PST

Intanto a Napoli oggi, nel quarto anniversario della morte di Pino Daniele, è in programma il flash mob “Pino Daniele - I still love you” a Borgo Marinari per il secondo anno di fila: tutti i partecipanti stasera canteranno insieme per strada le sue canzoni in uno dei luoghi simbolo della sua città, con un pianoforte in riva al mare suonato da Danise.

Sono previsti inoltre concerti e tributi per tutto il weekend in locali e piazze in cui risuoneranno brani indimenticabili come Quando e Napule è.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

2/2 Mio fratello Luigi oggi mi ha mandato questo reperto storico: Pino ed io al pianoforte, in una hall di hotel in cui, alle quattro del mattino, abbiamo accennato le sue meraviglie. Intorno a noi, @mr_lele_official e i miei fratelli, Salvatore e Luigi, lo stesso “videomaker” di quell’istante irripetibile. Una notte magica, tanto magica che ancora oggi mi sembra essere un sogno, da cui mi piacerebbe non svegliarmi mai, perché in quel sogno c’era Pino e a casa, ad aspettarmi, c’era ancora mio padre. Ciao Pino... avremmo fatto tante cose bellissime insieme. ne sono certo e mi manchi... e se vedi mio padre, digli di quelle notti passate insieme, a ridere e a suonare... vedrai che cercherà un pianoforte e anche lui ti canterà qualcosa, forse proprio #napule o chissà forse #sicily #pinodaniele #ciaopino @officialpinodanieletrustonlus

Un post condiviso da Giuliano Sangiorgi (@giulianosangiorgi_official) in data: Gen 4, 2019 at 4:26 PST

Infine Carlo Verdone ha postato una foto che lo ritrae con Pino Daniele, Jovanotti e Eros Ramazzotti.

Giugno 1994, prima del concerto allo Stadio Olimpico", scrive l'attore e regista romano, "Pino Daniele è l'unico che non sorride in foto: pochi giorni prima ci aveva lasciato il suo (e nostro) grande amico Massimo Troisi. Sono passati quattro anni senza la sua musica: ci manca tanto”.


Autore:
Francesco Carrubba
04-01-2019 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO