Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA SARZANA (SP) 87.500

Vasco Rossi: tutte le emozioni del concerto a Milano Oltre 57mila persone ad assistere alla prima data del tour 2019   02-06-2019

Vasco Rossi ha iniziato a scrivere un nuovo capitolo della storia della musica con il suo tourNON STOP LIVE 2019: sabato 1 giugno, davanti a oltre 57mila spettatori, il Blasco ha infatti tenuto il primo dei 6 concerti allo Stadio San Siro di Milano. Nessuno, prima di lui, si è mai esibito tutte queste volte in questo stadio. 

(Foto scattata da Pamela Rovaris per Radio Italia Solomusicaitaliana)

Da un paio di anni, il rocker è davvero insaziabile: macina un record dopo l’altro. Tutto è partito con VASCO MODENA PARK, il concerto con più persone paganti di sempre; è poi proseguito con la polverizzazione di 300mila biglietti in un solo giorno per NON STOP LIVE 2019 e con il raggiungimento dei 37mila iscritti al FanClub; e si concluderà (o almeno per ora) con la sesta serata a San Siro, in programma il 12 giugno.

Insomma, alla Scala del Rock si farà la storia e Vasco non ha alcun timore nel dirlo, anzi nel cantarlo. Infatti, il brano scelto per aprire ufficialmente le danze del NON STOP LIVE 2019 è stato Qui si fa la storia.

Il Blasco, in forma smagliante, si è divertito e ha divertito, si è emozionato e ha emozionato. 

Possiamo dire che il suo concerto (punk rock) è stato una sorta di viaggio nelle emozioni che si è concluso, nel vero senso della parola, con i fuochi d’artificio. Con le 29 canzoni in scaletta (29 come gli anni trascorsi dal suo primo concerto a San Siro), il rocker ha fatto provare: gioia, divertimento, nostalgia, amore ma anche desiderio ed eccitazione

Vediamo queste emozioni nel dettaglio…

GIOIA. Vasco è da sempre portatore di gioia. Con la sua musica, aiuta le persone a dimenticare il mondo reale. Alla vigilia del primo live milanese aveva detto: “Scappiamo da questo mondo che non ci piace”. E così è stato davvero. Nelle oltre due ore di concerto, per il pubblico, è stato impossibile non immergersi completamente nella musica del rocker. Gli eventuali problemi sono scomparsi. L’attenzione era rivolta alle canzoni: Siamo solo noi, Fegato spappolato, C'è chi dice no e così via. C’era solo tanta voglia di divertirsi. 

DIVERTIMENTO. Vasco si è divertito tantissimo con la sua combriccola (composta da Vince Pastano, Stef Burns, Beatrice Antolini, Alberto Rocchetti, Frank Nemola, Matt Laug, Andrea Torresani e Claudio il Gallo Golinelli). Ha ballato, saltato e corso da una parte all’altra del palco nonostante fosse gigantesco. Gli spettatori ovviamente sono stati contagiati da tutto questo e si sono divertiti al massimo. 

NOSTALGIA. Vasco ha ricordato Massimo Riva, scomparso 20 anni fa, precisamente il 31 maggio 1999. “Ciao Massimo”, ha urlato dopo il medley Vita spericolata/Canzone a un San Siro visibilmente emozionato perché cosciente del fatto che una parte di Massimo è tutt’ora viva dentro Vasco. “Non è mai morto”, ha infatti confessato il cantante. 

AMORE. Vasco adora i suoi fan e i suoi fan adorano Vasco. Anche questa volta, alcuni Vasconvolti (così si chiamano i suoi fan) hanno percorso centinaia, se non migliaia, di chilometri pur di sentirlo e di vederlo. Hanno preso posto davanti ai cancelli e hanno dormito nelle tende i giorni prima dell’evento. Hanno diffuso dappertutto (anche sui mezzi pubblici) la sua musica e lo hanno fatto sia prima che dopo lo show. L’amore dei Vasconvolti è così profondo da essere tramandato di generazione in generazione. Infatti, non è così insolito vedere intere famiglie (papà, mamma e figli) ai concerti di Vasco. 

DESIDERIO ed ECCITAZIONE. Vasco ha la capacità di far crollare le inibizioni. Sulle note di Rewind, moltissime donne (di qualsiasi età) si sono tolte i reggiseni e hanno mostrato senza alcun imbarazzo i loro seni nudi. Il desiderio di lasciarsi completamente andare era tantissimo. Vasco si è divertito come un matto: ha usato la stecca del microfono per mimare gesti “vietati ai minori”, ha fatto altre allusioni sessuali e ha ammiccato. È stato un momento scherzoso, ma ad "alto tasso erotico”. 

VASCO NON STOP LIVE 2019, di cui Radio Italia è radio ufficiale, tornerà a emozionare San Siro domenica 2 giugno. L’inizio dello show è previsto per le 20.45. Per coloro che invece volessero conoscere la scaletta, eccola:

  1. INTRO
  2. QUI SI FA LA STORIA
  3. MI SI ESCLUDEVA
  4. BUONI O CATTIVI
  5. LA VERITà
  6. QUANTE VOLTE
  7. COSA SUCCEDE IN CITTà
  8. COSA VUOI DA ME
  9. VIVERE O NIENTE
  10. FEGATO SPAPPOLATO
  11. ASILO REPUBLIC
  12. LA FINE DEL MILLENNIO
  13. INTERLUDIO
  14. PORTATEMI DIO
  15. GLI SPARI SOPRA
  16. C’è CHI DICE NO
  17. SE è VERO O NO
  18. IO NO
  19. DOMENICA LUNATICA
  20. TI TAGLIO LA GOLA
  21. REWIND
  22. VIVERE
  23. LA NOSTRA RELAZIONE
  24. TANGO (DELLA GELOSIA)
  25. SENZA PAROLE
  26. SALLY
  27. SIAMO SOLO NOI
  28. VITA SPERICOLATA/CANZONE
  29. ALBACHIARA

Autore:
Mara Bizzoco
02-06-2019 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO