I FESTEGGIAMENTI 29 gen 2024

Ligabue, Eros Ramazzoti, Vasco Rossi e non solo: tutti pazzi per Sinner!

Tantissimi protagonisti della musica italiana hanno celebrato il trionfo agli Australian Open del tennista azzurro

Jannik Sinner è nella storia: grazie alla finale vinta in rimonta contro il russo Daniil Medvedev, il tennista azzurro si è laureato campione agli Australian Open, conquistando il primo Slam della sua carriera. Tutta Italia ha festeggiato il grande trionfo, compresi tantissimi protagonisti della nostra musica: scopriamoli insieme.
Partiamo da Luciano Ligabue, che ha dedicato al campione azzurro un messaggio molto sentito: “Jannik Sinner, ormai, ci ha tutti come tifosi, ma vincere una finale così importante dopo essere stato sotto due set la dice lunga non solo sulle qualità tennistiche ma soprattutto sulla determinazione, la capacità di resistere e quella di non uscire mai dal campo senza prima aver dato il massimo. Un esempio importante”.
In tanti, poi, hanno condiviso sui social il momento decisivo del match-point. Tra questi, Eros Ramazzotti, che ha commentato così il trionfo: “L'Italia che piace. Grandissimo Jannik!”. Anche Marco Mengoni, grande appassionato di tennis, ha festeggiato davanti alla televisione il successo del tennista di cui è tifoso sfegatato.

MARCO MENGONI FESTEGGIA LA VITTORIA DI SINNER

Anche Vasco Rossi non è mancato all'appello. Queste le sue parole: “Qui si fa la storia!!! Kom-plimenti campione!”. Fiorella Mannoia, da vera “Carota girl”, si è complimentata così con Jannik Sinner: “Questo ragazzo ha una marcia in più: i capelli rossi. Campione!”.
Parole molto sentite sono arrivate anche da Giuliano Sangiorgi, che ha condiviso la foto di una sua vecchia racchetta, dedicandola a “tutti i grandi sogni, quelli di un giovanissimo Sinner che ha reso orgogliosi tutti gli italiani del mondo, a quello di chiunque e anche a quelli miei”.
Il leader dei Negramaro ha aggiunto: “Con questa racchetta non sognavo certo diventare un grande tennista, ma sognavo la musica e sognavo l’irraggiungibile: fingevo di essere un chitarrista senza aver mai toccato una chitarra prima, ero il più grande “racchettista” rock nella mia stanza. Oggi, più che mai, evviva i grandi sogni!”.
Diodato, Laura Pausini e tanti altri: l'elenco sarebbe davvero lunghissimo. Citiamo per ultimo Samuele Bersani, che ha commentato con grande sincerità: “Stiamo godendo tutti come pazzi!"