Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA MIRANO (VE) 103.700

Michele Bravi rimanda l’uscita del nuovo disco al 2021 Una scelta difficile dovuta a questo momento delicato   28-10-2020

Michele Bravi ha preso la decisione molto sofferta di posticipare l’uscita del suo terzo albumLa geografia del buio”, a causa della situazione difficile che tutto il Paese sta vivendo a causa del Covid. “Questo disco parla di come dare uno spazio all’incertezza e non avrei mai pensato che avrebbe incontrato questa grande incertezza di gestione. Spero possiate capire. È stata davvero una scelta difficile”, ha scritto il cantante e ai suoi follower su Instagram.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A causa degli ultimi sviluppi che stiamo vivendo, abbiamo deciso di posticipare l’uscita de “La geografia del buio” al 2021. Non è stata una scelta facile da prendere. Da una parte, c’è la voglia di regalare un momento di pausa, riflessione e magia a chi ascolta la mia musica, verso cui ho una gratitudine infinita per tutta la pazienza e la gentilezza che mi rivolgono sempre. Dall’altra, c’è l’esigenza di tutelare il lavoro di una squadra di professionisti che vivono dedicandosi anima e corpo alla realizzazione di un disco e il cui impegno professionale, in questo momento, non può essere riconosciuto nel modo migliore. Questo disco parla di come dare uno spazio all’incertezza e non avrei mai pensato che avrebbe incontrato questa grande incertezza di gestione. Spero possiate capire. È stata davvero una scelta difficile.

Un post condiviso da Michele Bravi (@michelebravi) in data: 27 Ott 2020 alle ore 10:28 PDT

Michele ha spiegato che la scelta è stata particolarmente dura perché da una parte avrebbe voluto far ascoltare un po’ di nuova musica al suo pubblico per donargli un momento di pausa e riflessione in questo periodo di incertezze, dall’altra però si è sentito in dovere di tutelare l’impegno di tutti i professionisti che hanno lavorato al disco insieme a lui. In questo periodo, infatti, sarebbe stato impossibile fare in modo che il loro lavoro potesse essere riconosciuto e apprezzato nel modo migliore, dal momento che sono vietati qualunque genere di incontro con i fan e qualunque tipo di esibizione dal vivo.

La geografia del buio”, che è stato anticipato dal singolo “La vita breve dei coriandoli”, uscirà quindi a quattro anni di distanza dell’ultimo disco di Michele “Anime di carta”, pubblicato nel 2017. I fan dell’artista hanno preso la notizia con un po’ di amarezza, ma nei loro commenti al post hanno dimostrato di aver compreso la sua decisione e l’hanno rassicurato sul fatto che continueranno ad aspettare con impazienza il suo nuovo disco.


Autore:
Simone Bernardi
28-10-2020 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO