Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA LAVELLO (PZ) 95.200

Giulia Casieri per la prima volta a Sanremo: “Biondi tra i miei preferiti” È in gara tra le Nuove Proposte: “Al Festival con la famiglia e le amiche” 07-02-2018

Al Fuori Sanremo by Lancôme è passata a trovarci Giulia Casieri, in gara tra le Nuove Proposte del Festival di Sanremo. Sarà la seconda dei 4 giovani a salire sul palco stasera, mercoledì 7 febbraio: in diretta su Radio Italia e Radio Italia TV, ha parlato con la nostra Fiorella del suo brano “Come stai” e del suo percorso artistico che l'ha portata all'Ariston.

Presentati agli ascoltatori di Radio Italia: vogliamo capire tutto di te, come sei arrivata al Festival di Sanremo...
Io sono Giulia Casieri, ho 22 anni e mi sono appassionata alla musica e al canto nel tempo, da quando ho circa 15 anni: è una cosa abbastanza recente. Il percorso per arrivare fino a qui è stato particolare, perché avevo già scritto il mio brano non per Sanremo. Non è una cosa che ho cercato ma, grazie a una collaborazione musicale, ho visto che il pezzo poteva essere potenzialmente forte. Così ci abbiamo provato, sono soddisfatta di quello che è successo.

Il tuo brano, “Come stai” è autobiografico...
L'ho scritto io, ci tengo molto perché parlo di una parte della mia vita che mi ha segnata . Ho cercato di spiegare le emozioni che mi hanno attraversato in quel momento, ho raccontato la mia vita.


Citando il tuo brano, adesso come stai?
Sono agitatissima perché canterò questa sera, l'adrenalina sale ma sono emozioni che vale la pena di vivere.

Ci racconti meglio come sei arrivata al Festival?
Ricordo di aver fatto sentire la canzone al mio vocal coach, che mi ha detto di provare. Alla fine penso che, se una cosa deve succedere, succede. Probabilmente è successo perché doveva andare così: sono molto felice.

Non sei mai stata a Sanremo: ti immaginavi questi ritmi?
No, per me è tutto molto nuovo.

Quali sono i tuoi punti di riferimento in campo musicale?
Non ho un artista di riferimento, soprattutto quando scrivo un testo che vorrei fosse mio e personale.

C'è qualche artista italiano che ami in particolare?
Mario Biondi è uno dei miei cantanti preferiti. Mi piace molto anche Max Gazzè.

Hai avuto modo di conoscerli in questi settimana?
Sì, anche se non ci ho potuto parlare direttamente. Ma li ho visti e ho avuto il piacere di stringergli la mano.

Ci parli del tuo look per stasera?
Stasera avrò una tuta nera, semplice.

Arrivi adesso a Sanremo, ma tu canti tanto. Hai una band...
Sì, ho un gruppo con cui canto da 3-4 anni in giro per locali a Milano e Monza, dove abito. Suoniamo un po' di tutto, ho fatto un po' di gavetta con loro, ma non ho vere esperienze lavorative in campo musicale.

Loro ti sono vicini adesso?
Assolutamente!

E qui a Sanremo chi ti sostiene?
C'è la mia famiglia, ci sono anche le mie amiche. Ho bisogno di vedere un punto di riferimento anche in un'esperienza del genere: è importante avere vicino delle persone che ti vogliono bene.

C'è un progetto discografico in cantiere?
Stiamo lavorando a un disco: proseguirò il mio percorso artistico a prescindere dal risultato di Sanremo.

Autore:
Andrea Basso
07-02-2018 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO