Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA PORTO RECANATI (MC) 97.900

Emma presenta l’album “Fortuna” in anteprima su Radio Italia Per lei, una pioggia di video messaggi dagli altri artisti: guardali tutti! 25-10-2019

Emma è stata ospite di Radio Italia per presentare in anteprima il suo nuovo discoFortuna”, che è uscito questa notte (venerdì 25 ottobre), proprio nel corso della nostra diretta. Durante l’intervista con Manola Moslehi, Emma ci ha fatto ascoltare per la prima volta alcune canzoni dell’album e ha ricevuto una marea di video messaggi, arrivati per lei a Radio Italia da parte di tanti suoi colleghi. Tommaso Paradiso, Nek, Gianna Nannini, Tiziano Ferro, Marco Mengoni, Noemi, Mahmood, Laura Pausini, Giuliano Sangiorgi, Gabriele Muccino, Elisa, Luciano Ligabue, Biagio Antonacci, Loredana Bertè, Fabio Rovazzi, Fiorella Mannoia, Eros Ramazzotti e Alessandra Amoroso hanno stretto Emma in un enorme abbraccio e hanno dato il benvenuto al suo nuovo album.

Hanno tutti dimostrato un’immensa stima e un immenso affetto nei tuoi confronti...

Grazie a tutti questi amici che sono stati sempre presenti in questo periodo, con grande amore e grande rispetto. Sono commossa e pazza di gioia. Significa che il mio modo di seminare rispetto nell’ambiente mi sta ripagando. Sono una che su Instagram posta più le canzoni degli altri che le proprie. Mi piace ascoltare il lavoro degli altri perché so quanto sacrificio c’è dietro. Una cosa può piacere o meno, ma il rispetto per il lavoro degli altri viene prima di tutto. Io ve lo giuro non è retorica, sono senza parole. Privatamente mi sento sempre con questi artisti, però non è scontato che lo si faccia anche pubblicamente, quindi grazie di vero cuore”.

Abbiamo ascoltato in anteprima “Fortuna” e tutti qui la cantavano già, l’hanno imparata in 30 secondi!

Allora mi sa che ho scritto una hit… Io penso che quando le persone fanno le cose con rispetto e amore senza passare sopra gli altri, a volte può anche non girare benissimo, ma poi torna indietro. Ci sono dei versi in questa canzone che devono essere un mantra per tutti: quando gira male, è l’occasione per scoprire che ci sono cose più importanti e per spingerci oltre il limite”.

Quand’è che hai deciso di chiamare questo disco “Fortuna”?

E’ una cosa che ancora non mi spiego: sarà stato febbraio o marzo, sono scesa dal palco del tour, sono entrata in camerino e ho detto a tutti che avrei chiamato il prossimo disco ‘Fortuna’. La canzone però l’ho scritta 15 giorni prima di chiudere l’album, me la sono presa con calma. L’ho composta nel bagno del Freccia Rossa, mi è salita di getto mentre ero in viaggio, ma non volevo scriverla davanti a tutti. Ho preso il computer e gli appunti e sono andata in bagno, dove fra l’altro c’è un’ottima acustica!. Quando viaggio in treno, tengo il naso appiccicato al finestrino come i bambini e mi lascio trasportare dalle emozioni, così ho capito come doveva nascere questa canzone”.

Stupida allegria” vede la collaborazione di Franco 126, uno dei nomi più promettenti del panorama musicale italiano.

Ci siamo conosciuti a Milano, abbiamo fatto un giro di gin tonic, abbiamo parlato tantissimo e ci siamo scambiati impressioni sulla bellezza, sull’amore e sui sentimenti, come se ci conoscessimo da una vita. Abbiamo detto che sarebbe stato bello mettere in una canzone tutto quello che ci siamo detti e il giorno dopo lui è andato in studio e l’ha scritta. Io l’ho ascoltata una volta e l’ho registrata subito: quando le canzoni nascono così sono le più belle”.

In questo disco ci sono delle sonorità che per te sono molto nuove.

Io mi prendo il tempo necessario per fare le cose; quando faccio qualcosa, ho bisogno di capire perché lo faccio. Sul lavoro sono molto seria, perché ho rispetto della musica. Le cose è meglio farle con calma quando ci si arriva con lo spirito giusto e ci si sente coinvolti al 100%. Tutti questi messaggi mi dimostrano che questo disco sta nascendo proprio sotto una buona stella, perché c’è tanto amore e tanta stima. Per me è già l’attestato più grande che possa avere questo album”.

Tanti degli artisti che ci hanno mandato i loro messaggi per te hanno ascoltato il tuo disco mentre stava ancora nascendo e tutti ne sono entusiasti.

Non lo dicono così per dire, è vero che l’hanno ascoltato: Tommaso Paradiso e Fabio Rovazzi, ad esempio, erano a Los Angeles quando c’ero anche io e uscivamo insieme. Andavamo in giro in macchina con il finestrino abbassato, tanto lì non ci conosceva nessuno, è io gli facevo ascoltare i provini di questo disco”.

Fra gli artisti che hanno lavorato con te in questo disco, c’è anche Elisa che ha scritto “Mascara”. Com’è andata?

Mi ha chiamata e mi ha detto ‘ti sto scrivendo una canzone, spero che ti piaccia’… Elisa è così, era in ansia perché pensava potesse non piacermi, invece è meravigliosa. L’ho registrata con lei in studio ed è tostissima, ti mette veramente sotto! Mi sembrava di essere a scuola perché lei è precisissima. Lo stesso è stato con Vasco quando ho registrato la prima stesura di ‘Io sono bella’ in studio con lui. Questo disco è frutto di tante casualità ma soprattutto di cose che ho fortemente voluto e rincorso, anche con il rischio di sbattere la testa”.

Fra l’altro tu sei fan di Vasco Rossi da quando eri piccola.

Io ho sempre puntato a quella roba lì. Volevo arrivare a lui, volevo che lui si accorgesse di me. Io da piccola volevo essere Vasco! Ho lavorato e alla fine il destino ha voluto che il momento arrivasse davvero

Alibi” è fra le mie canzoni preferite del tuo nuovo disco e, mentre la ascoltavamo in anteprima qui nel VERTI MUSIC PLACE, ha fatto piangere diverse persone...

L’ho scritta io, mi sono impegnata molto. Scrivo le canzoni di notte e le assemblo nei giorni dopo. Penso che tanta gente si ritroverà in questa canzone d’amore, che parla dell’amore in maniera ruvida. Se la gente piange, vuol dire che sta provando quello che ho provato io quando l’ho scritta. Se qualcuno soffre, è perché ama veramente e per fortuna c’è ancora qualcuno che ama veramente!”.

Come hai scelto una copertina con tutti questi glitter?

E’ la signora vestita d’argento che arriva leggera come la neve, Fortuna sono io! Ti devi salvare da solo, puoi avere tutto l’aiuto che vuoi attorno ma, se non ti dai da fare tu, non ti salverai mai. Io a volte mi metto le lame nel cuore, perché penso di non essere all’altezza e sono state di più le volte in cui mi sono ferita che quelle in cui mi sono accarezzata. ‘Fortuna’ è un po’ il pezzo della maturità, quando si mette un punto e si dice ‘sai che c’è? C’è che io vado bene così!’”.

Mancano tre minuti all’uscita del disco. Intanto dimmi dove sarai domani, visto che sta per iniziare il tuo instore tour.

Domani sarò a Roma, partirò fra poco. Quest’anno saranno le tappe dell’instore tour saranno tipo un incontro: le persone potranno farmi delle domande, io parlerò con loro e canterò per loro, perché bisogna parlare di musica, i dischi si fanno per parlare di musica. Sono felicissima, spero che questo disco arrivi dritto al cuore della gente e che la gente si faccia delle grandi cantate in macchina. Voglio ringraziare Radio Italia, perché questo album è uscito nel migliore dei modi: dalla radio”.


Autore:
Simone Bernardi
25-10-2019 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO