Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA LAMEZIA TERME (CZ) 107.500

Elisa conclude il tour e dona il ricavato alla sua crew La cantante propone come aiutare i lavoratori dello spettacolo  13-10-2020

Elisa ha concluso il tour a Udine sabato (10 ottobre). 

E’ stato un live molto particolare perché, per rispettare le norme anti-Covid, la cantante si è dovuta esibire due volte: la prima alle ore 15 per una parte di spettatori e l’altra alle ore 18.30 per l’altra parte. 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ragazzi, prendiamola col sorriso perchè qua ce la stiamo sudando fino all’ultimo ma noi siamo qui per voi e abbiamo voglia di suonare e di cantare e di stare insieme a voi rispettando tutte le regole e quindi a causa dei provvedimenti anti covid dobbiamo suonare alle 15.00 per una parte del pubblico e alle 18.30 per un’altra parte. Rispettivamente 1000 e poi altre 1000 persone. Il concerto sarà lungo come tutti gli altri per entrambi gli orari, un’ora e mezza su per giù. Qui di seguito tutte le info! La prima esibizione si terrà alle ore 15.00 ed è riservata agli Spettatori possessori dei biglietti dei settori: 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44 e del settore 23, dalla fila 6 alla fila 10. La seconda esibizione si terrà alle ore 18.30 ed è riservata agli Spettatori possessori dei biglietti dei settori: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 e del settore 23, file dalla 1 alla 5. Per chi fosse impossibilitato a partecipare potrà rivendere il proprio biglietto sulla piattaforma Fansale del circuito Ticketone (https://www.fansale.it/fansale/). Per chi volesse cedere il proprio tagliando a terzi sarà possibile la procedura del cambio nominativo, da effettuare in uno dei punti vendita autorizzati (per chi ha acquistato in un punto fisico) o direttamente su Ticketone.it (per chi ha acquistato il biglietto online) entro il giorno 9 ottobre, quello cioè precedente ai concerti. Non sarà invece possibile cambiare il nominativo dei biglietti acquistati il giorno stesso alla biglietteria del concerto. Sarà anche attivato un rimborso del biglietto, effettuabile dal giorno 9 ottobre e entro e non oltre il giorno venerdì 16 ottobre, nel punto vendita dove è stato effettuato l’acquisto, consegnando i biglietti in originale, o direttamente su Ticketone.it per gli acquisti online. Per info ecomm.customerservice@ticketone.it o chiamando al numero 892.101. Ulteriori informazioni sui biglietti su www.azalea.it e www.friendsandpartners.it o scrivendo a servizioclienti@friendsandpartners.it . @friendsandpartners

Un post condiviso da ELISA TOFFOLI Official (@elisatoffoli) in data: 8 Ott 2020 alle ore 8:38 PDT

Comunque, tutta la tournée è stata unica. Elisa e alcuni suoi stretti collaboratori (tra i quali il manager Stefano Settepani) hanno infatti deciso di non ricevere alcun compenso economico

L’intero ricavato è stato destinato ai musicisti e alla crew dell’artista. In questo modo, hanno potuto percepire il compenso che avrebbero ricevuto se il tour fosse durato di più. 

La mia ricompensa è quella di sapere di aver fatto una cosa utile e a mio parere giusta”, ha scritto Elisa sui social.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ragazzi, il tour si è concluso e sono felice e grata a tutte le persone che lo hanno reso possibile. In primis Voi. Ringrazio la mia agenzia live F&P e Ferdinando Salzano e il mio management Stefano Settepani per aver rinunciato insieme a me a percepire un compenso economico. Tutto il ricavato è andato a musicisti e crew, che sono stati pagati il doppio, simulando un tour di una durata un pó più lunga e con un guadagno quindi più cospicuo. La mia ricompensa è quella di sapere di aver fatto una cosa utile e a mio parere giusta. Come ho già detto, penso che sia fondamentale lavorare tra cittadini e governo alla formazione di un database preciso e dettagliato per regolarizzare tutte le professioni e le categorie del settore dello spettacolo, nella trasparenza più totale, per poter gestire al meglio anche tutti i fondi di emergenza. Fondi che per fare davvero la differenza, a mio parere dovrebbero avere una cadenza mensile, come degli stipendi. Si dovrebbe trovare una formula per distribuirli in base alla dichiarazione dei redditi dell’anno o degli anni precedenti. La realtà è che la crisi la possiamo combattere con il realismo e la trasparenza e mettendo le risorse là dove servono e non dove non fanno alcuna differenza. Non si dovrebbe fare finta di niente. Abbiamo un problema. Ci sono molti modi per risolverlo tranne il negare che esista nella sua complessità. @friendsandpartners @ste.settepani @andreafontanadrum @luchi73 @andrea_ringo_rigonat @robymontanari @__matteobassi__ #restiamouniti #sosteniamoci #strongertogether oto di @nomaxsnap

Un post condiviso da ELISA TOFFOLI Official (@elisatoffoli) in data: 12 Ott 2020 alle ore 10:04 PDT

L’interprete ha anche proposto una soluzione per aiutare i lavoratori dello spettacolo, che sono stati duramente colpiti dall’emergenza Coronavirus

Secondo lei, i fondi di emergenza destinati a questi professionisti dovrebbero essere distribuiti ogni mese, come se fossero degli stipendi. 

Si dovrebbe trovare una formula per distribuirli in base alla dichiarazione dei redditi dell’anno o degli anni precedenti”, ha aggiunto. “Non si dovrebbe fare finta di niente. Abbiamo un problemaCi sono molti modi per risolverlo tranne il negare che esista nella sua complessità”, ha concluso.


Autore:
Mara Bizzoco
13-10-2020 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO