Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA PENNE (PE) 101.800

Carmen Consoli

BIOGRAFIA

Carmen Consoli nasce a Catania nel 1974. Nel 1994 sotto la guida di Francesco Virlinzi, produttore e titolare Cyclope Records, realizza "Due Parole", il suo album d'esordio. Debutta al Festival di Sanremo del '96 con "Amore di plastica" - brano firmato insieme a Mario Venuti - e si impone all'attenzione del pubblico per la sua unicità vocale, interpretativa e compositiva. Nello stesso anno affronta una lunga tournée nelle principali città italiane e partecipa a importanti manifestazioni musicali (Concerto del 1° maggio, Sonoria, Premio Recanati, Premio Tenco).

Nel '97 ritorna a Sanremo con "Confusa e felice" e lancia il nuovo album dallo stesso titolo. Tra le canzoni colpiscono il segno "Venere", "La bellezza delle cose", "Blunotte" e "Fino all'ultimo". Il terzo album, "Mediamente Isterica", esce nel 1998, a poco meno di un anno e mezzo dal precedente. "Besame Giuda", il primo singolo, segna l'ennesimo momento di crescita artistica e l'intero album è un condensato di energia.  Torna in concerto con le sue nuove canzoni (ricordiamo "Geisha", "Puramente Casuale", "Autunno Dolciastro") a partire da gennaio del '99.

"Stato di Necessità", lanciato a Sanremo con "In Bianco e Nero", si afferma come uno dei dischi protagonisti del 2000: il brano sanremese è il più programmato dalle radio nella primavera, come anche il singolo successivo, "Parole di Burro". Con il nuovo singolo "Orfeo", la presenza nelle classifiche è continua. Ad un anno di distanza dalla pubblicazione, il disco offre ancora nuovi spunti: il quarto singolo è l'ispiratissima "L'Ultimo Bacio", colonna sonora dell'omonimo film di Gabriele Muccino, con Stefano Accorsi e Giovanna Mezzogiorno. A fine ottobre 2002 esce "L'eccezione". Nel 2003 è la volta del live "Un sorso in più", pubblicato in collaborazione con MTV, che aveva originariamente trasmesso il relativo concerto.

Il successivo disco di inediti è "Eva contro Eva", del 2006, in cui si spinge ancora di più verso la sua vena acustica ed intimista intrapresa nel periodo precedente. Dopo un mini tour di otto date negli Stati Uniti nel settembre 2006, a gennaio dell’anno successivo Carmen parte con un nuovo tour teatrale in giro per l'Italia che vede la partecipazione della regista siciliana Emma Dante, la quale scrive dei testi su alcuni dei personaggi tratti dalle canzoni della cantantessa. Un mese più tardi esce Saturno Contro, film di Ferzan Ozpetek la cui colonna sonora contiene la cover di “Je suis venue te dire que m’en vais” di Serge Gainsbourg reinterpreta dalla Consoli.

Dopo aver riproposto in estate lo spettacolo teatrale, si esibisce – sul finire di settembre - nuovamente oltreoceano (a Montreal, New York e Toronto). In particolare nella Grande Mela canta in occasione della serata intitolata «Women of the World Unite», al The Delacorte Theater di Central Park. Da febbraio 2008 è impegnata nella realizzazione delle musiche del nuovo film di Maria Sole Tognazzi, “L’uomo che ama”; lo stesso anno esce una ristampa di "Mediamente isterica", per celebrare il decennale della pubblicazione, a cui segue un tour. Nel 2009 arriva "Elettra", disco di inediti, in parte ispirato dalla morte del padre. Nel 2010 è la volta di "Per niente stanca", una raccolta di trentotto canzoni rappresentative della sua carriera. Il Greatest Hits contiene 40 brani in 2 cd con 2 inediti, "Guarda l'alba" e ""AAA Cercasi".

Il 18 febbraio 2011, in occasione della 61ª edizione del Festival di Sanremo, si esibisce nella serata dedicata ai duetti insieme ai concorrenti Luca Madonia e Franco Battiato nel brano da questi ultimi presentato alla gara canora, "L'alieno". Nel 2012 scrive a quattro mani con Nina Zilli il brano "Un'altra estate", contenuta nell'album "L'amore è femmina" di quest'ultima. Nel novembre 2012 riceve ufficialmente il riconoscimento di Cavaliere dell'ordine al merito della Repubblica italiana, che le era stato assegnato il 2 giugno 2011.

L'ottavo album della sua carriera - intitolato L'abitudine di tornare - viene pubblicato il 20 gennaio 2015 su etichetta Universal Music. Il singolo di lancio è L'abitudine di tornare. Il nuovo lavoro si caratterizza per uno stile pop con alcuni episodi rock, tenendosi più distante dall'utilizzo di strumenti folk tipico dei precedenti dischi. L'abitudine di tornare diventa disco d'oro superando le 25.000 copie vendute. Il 21 agosto 2015 si esibisce al Meltdown Festival come unica rappresentante italiana, scelta dal direttore artistico David Byrne. Nel quarto trimestre del 2015 è l'artista italiana con il maggior numero di ingressi registrati in un concerto in Italia.

Nell'estate del 2016 diviene la prima donna ad essere scelta come maestro concertatore del festival di musica popolare salentina "la notte della Taranta", al quale prendono parte Fiorella Mannoia, Nada, Tosca, Buika e Lisa Fischer. Per l'occasione riceve il sigillo dell'Università del salento.

 

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO