Menu
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA GENOVA (GE) 106.000

Donatella Rettore

BIOGRAFIA

Donatella Rettore in arte Rettore nasce a Castelfranco Veneto l' 8 Luglio 1955. Il primo singolo inciso dalla cantautrice risale al 1973: Quando tu, inciso per la Edibi, seguito pochi mesi dopo dal secondo singolo Ti ho preso con me scritto da Gino Paoli, ma distribuito quasi esclusivamente a scopo promozionale per la stampa e come biglietto da visita per l'imminente Festival di Sanremo 1974: il 45 giri peraltro risulta tutt'oggi essere il più raro in assoluto di tutta la produzione discografica dell'artista. Nel 1974, debutta al Festival di Sanremo con Capelli sciolti. Il brano - così come il primo long playing in cui il pezzo è contenuto - passa praticamente inosservato. La Edibi dal 1974 viene distribuita dalla RCA Italiana. Dal primo album, vengono infatti inseriti anche gli altri due sopracitati 45 giri, considerando che i lati B dei 3 singoli sono rappresentati da altrettante canzoni dell'album. 

Nel 1976, dopo essere passata alla Produttori Associati, pubblica un 45 giri intitolato Lailolà, che riscuote un enorme successo commerciale in molti paesi europei, su tutti Germania e Svizzera, con oltre 5 milioni di copie vendute. Sul lato B, un'anticipazione dal 33 giri successivo, con il brano intitolato La Berta. Nel 1977, torna al Festival di Sanremo, dove presenta Carmela, lanciando caramelle al pubblico in sala. Lo stesso anno, esce il secondo album, intitolato Donatella Rettore, arrangiato dal maestro Natale Massara, la cui originale copertina, ottenuta con un mix di immagini in bianco e nero e a colori. 

Il 1978 è l'anno della svolta: Donatella Rettore passa dalla Produttori Associati alla Ariston e abbandona il nome di battesimo, decidendo di chiamarsi semplicemente con il cognome Rettore. Visibilmente dimagrita, cambia anche il suo look e il genere di proposta musicale, più improntata al rock e al pop, con qualche concessione alle sonorità della disco che impazzava all'epoca. Il singolo che apre questo nuovo corso è Eroe (che in séguito dichiarerà uno dei suoi brani preferiti), ma solo l'anno seguente, nel 1979, con Splendido splendente e l'album Brivido divino raggiunge la grande popolarità e un grosso successo di vendite. 

Splendido splendente, diventata un classico della musica italiana, recentemente inserita tra le 50 Canzonissime-fenomeno, nel programma TV di Carlo Conti, è stata utilizzata come sigla di un'altra trasmissione televisiva, Hitlist Italia, in onda sull'emittente musicale MTV. Nel 1980 pubblica il singolo Kobra (secondo posto al Festivalbar, con pochissimi voti in meno di Olympic Games presentata da Miguel Bosé), che fu il caso musicale dell'anno. Anche questa canzone, nonostante i vani attacchi che vollero censurato l'ultimo verso nella riproduzione grafica del testo, è diventata, nel corso degli anni, un evergreen della musica leggera italiana, inserita anch'essa tra le 50 Canzonissime-fenomeno del citato programma televisivo. L'album Magnifico delirio (che, oltre a Kobra, contiene anche un'altra canzone-scandalo, Benvenuto) supera addirittura il successo dell'LP precedente. 

Nel 1981, Rettore è sovrana assoluta dell'estate con Donatella, un pezzo divertente, ritmato e ballatissimo nelle discoteche, che tuttora viene ricordato come uno dei pochi esempi di ska italiano e che permette stavolta a Rettore di agguantare la vittoria assoluta al Festivalbar. L'album Estasi clamorosa diventa disco d'oro, e contiene, tra le altre, Remember, la prima delle due canzoni scritte da Elton John e dal suo entourage (nonché uno dei pochi casi in cui la cantautrice veneta si cimenta come pura interprete, cantando in lingua inglese). Tra i brani di punta, da segnalare senza dubbio il pezzo di apertura, Diva, e la ballad progressive intitolata Meteora. .

Nel 1982 Rettore torna in poco tempo ad essere una delle artiste italiane più amate all'estero. Ne è la conferma l'album Kamikaze Rock 'n' Roll Suicide, un vero e proprio concept album, ispirato alla cultura giapponese antica e moderna, che vende tre milioni di copie in Europa e Giappone: il singolo Lamette è un altro dei suoi brani cult (nel 2006 sarebbe stato utilizzato all'interno della colonna sonora del film Notte prima degli esami). 

Sempre nel 1982, Donatella è protagonista del film Cicciabomba, dove interpreta Miris Bigolin. Fa da colonna sonora al film il nuovo singolo This time, brano in inglese, scritto da Richard Kerr e Gary Osborne (dell'entourage di Elton John), col relativo lato B, l'esilarante M'è scoppiata la testa. Entrambi i pezzi vengono inseriti nella prima raccolta di successi ufficiale, programmaticamente intitolata Super-rock Rettore - Le sue più belle canzoni, che include tutti i più grandi successi incisi per la Ariston tra 1979 e 1982. All'apice del successo, Rettore abbandona la Ariston, firmando un importante contratto con la CGD di Caterina Caselli. Nel 1983, esce l'LP Far West, un altro concept album, anticipato dalla hit estiva Io ho te, da molti considerata il brano con cui l'artista raggiunge l'apice della sua carriera, mentre Sweetheart on Parade, che chiude il disco, è il secondo brano composto da Elton John di cui viene fatta una cover. Nello stesso anno incide Peace on Earth/Little Drummer Boy, insieme alla sua grande ispiratrice giovanile, Caterina Caselli, brano inserito nella compilation Natale con i tuoi

Dopo un anno sabbatico, in cui scrive un brano per Iva Zanicchi nel 1985 realizza in Germania l'album Danceteria (nota discoteca newyorkese), da cui viene estratto il singolo Femme fatale, mentre per un altro brano, Giù dal nero ciel (un altro dei suoi preferiti), viene realizzato un video promozionale nella metropolitana di Milano, chiusa per l'occasione, e per Stringimi più forte viene girato un vero e proprio videoclip, utilizzato come sigla di coda del seguitissimo programma musicale Hit Parade. Degni di nota anche i due brani in inglese, la ballad I.O.U. e la scatenata Diamonds, Clubs and Spades, sigla televisiva del Processo del Lunedì di Aldo Biscardi.

Su imposizione della sua nuova etichetta discografica, la Ricordi, nel 1986 Rettore partecipa al Festival di Sanremo con Amore stella, scritta dalla collaudata coppia di autori Guido Morra/Maurizio Fabrizio. Rettore scrive comunque, il lato B, uno dei suoi brani meno conosciuti e meglio riusciti, Dea, con reminiscenze r'n'b (genere citato direttamente nel testo) e un'atmosfera ovattata quasi jazz. Nel 1987, è chiamata da Giuni Russo ad incidere in duetto l'energica Adrenalina, composta dalla cantante palermitana assieme a Maria Antonietta Sisini, che diventa uno dei successi dell'estate. Nel 1988, conduce, per il secondo anno consecutivo, Musica ieri e oggi, in onda su Radio Stereo 2, e pubblica l'album Rettoressa (per la piccola etichetta Lupus), uno dei suoi dischi meno pubblicizzati e forse meno riusciti. Dall'album, il primo pubblicato anche in formato CD, non vengono estratti singoli.

 Il 1989 vede l'uscita nei negozi della sua seconda raccolta di successi, Ossigenata, compilation realizzata per la Fonit Cetra, contenente soltanto, per problemi di diritti d'autore, i pezzi migliori incisi per la Ariston nel periodo 1979-1982, più Amore stella della Ricordi e due inediti, Zan zan zan e soprattutto Sogno americano. Nello stesso anno, Rettore partecipa come attrice in due film: Strepitosamente flop e Kinski Paganini. Il nuovo millennio sembra però incominciare sotto i migliori auspici: nel 2002, seconda in Italia soltanto all'ex voce dei Matia Bazar, Antonella Ruggiero, e prima in assoluto tra le cantautrici, le viene dedicato un disco tributo, intitolato ClonAzioni - Tutti pazzi per Rettore (il cui titolo doveva essere originariamente Da Diva a Dea), su etichetta Edel Music, cui hanno partecipato tra gli altri: Andy dei Bluvertigo, L.U. dei Soerba, Alessandro Orlando Graziano che assieme a Domiziano Cristopharo (dietro lo pseudonimo di XTO) e Stefano Pais ne è anche il creatore; si segnalano tra gli altri H.E.R. (Erma Castriota), Enrico Sognato e come special guest, la celebre cantante degli anni cinquanta Carla Boni. 

Nel 2003, dopo quasi dieci anni di silenzio, interrotti soltanto dal live del 1996/2001, pubblica per la NAR l'EP Bastardo, CD singolo contenente 4 brani. Nel 2004, torna all'attenzione del grande pubblico, grazie ad un passaggio televisivo al reality show Grande Fratello, dove ripropone Kobra, assieme ai concorrenti, e soprattutto con la partecipazione, in estate, ad un altro reality di Mediaset, La fattoria. Il 16 settembre 2005, esce,  a 11 anni di distanza dal precedente (Incantesimi notturni del 1994), un nuovo album di inediti di studio, intitolato Figurine, con sette brani inediti, la cover Quanto t'amo e quattro brani storici riarrangiati. 

Nell'inverno del 2007, collabora con il gruppo romano dei Surgery, che registrano una cover di Lamette. Il 12 luglio 2008, nel corso del Gran Galà dello Sport e della TV, svoltosi ad Alghero, le è stato consegnato il premio «Grand Prix Corallo - Città di Alghero» alla carriera. Il 19 settembre 2008, dalla collaborazione congiunta di Sony BMG e Rai Trade nasce Stralunata: un cofanetto composto da due CD (che, in trentasei brani, ripercorrono la carriera di Rettore), un DVD (con le sue più significative apparizioni in RAI e Mediaset) e un piccolo album fotografico. 

Nel 2009, il 21 giugno, allo stadio San Siro di Milano in occasione del concerto live benefico Amiche per l'Abruzzo organizzato da Laura Pausini, Rettore ha ottenuto un grande successo di pubblico e di stampa per aver coinvolto l'intero stadio con il medley Kobra/Lamette. Il 25 luglio viene premiata ai Venice Music Awards per i suoi trent'anni di successi e di carriera. Nel 2010 ha preannunciato l'uscita di un cd (che dovrebbe essere l'ultimo della sua carriera) ed ha partecipato il 2 ottobre al Festival di O'scia come una delle protagoniste insieme a Claudio Baglioni.

Il 10 maggio 2011 è uscito il tredicesimo album di inediti, Caduta massi, anticipato dal singolo L'onda del mar che nella sua settimana di esordio ha conquistato la posizione 26 nella classifica FIMI [4].Intanto il 29 giugno esce in rotazione radiofonica il secondo singolo dell'album Caduta Massi, Callo. Dal 20 novembre 2012 è in radio il singolo Natale sottovoce, brano che anticipa l'uscita della raccolta-strenna in due cd The Best of the Beast. Il 10 maggio 2013 è uscito il nuovo singolo estivo, cover della famosissima canzone di Petula Clark: Ciao Ciao (Downtown).

Discografia Spendido splendente (Remixed) - EP

Spendido splendente (Remixed) - EP

  • Splendido splendente (Club Mix)
    2015
  • Splendido splendente (Radio Club Mix)
    2015
  • Splendido splendente (Dub Mix)
    2015
  • Splendido splendente (Dub Radio Mix)
    2015

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO