La libertà di ridere di tutto ciò che vuoi, non si può non ridere in mezzo a tutti questi guai” Così cantava Gaber nel 1967 in un brano, “La libertà di ridere” appunto, scritta probabilmente con l’amichevole collaborazione di Franco Battiato che proprio in quei mesi Gaber ospitava per la prima volta in una trasmissione televisiva da lui condotta.
La Fondazione Gaber e il Comune di Camaiore hanno dunque deciso di intitolare così la XVIII edizione del Festival Gaber i cui protagonisti saranno proprio i comici.
Dopo cinque fortunate edizioni nella centralissima piazza San Bernardino, la manifestazione tornerà a svolgersi in piazza XXIX maggio, oggi completamente rinnovata ad ampliare il centro storico. 
Con queste scelte si vuole così dare nuovo slancio alla manifestazione, connotandola con la freschezza e il dinamismo che soprattutto la comicità può garantire in risposta ai tempi incerti che stiamo vivendo.
Giorgio Gaber del resto è stato, alla fine degli anni ’80, promotore di una storica e innovativa manifestazione a Venezia: ‘Professione comico’ che ospitò, tra gli sconosciuti esordienti, giovani artisti che sarebbero poi diventati i protagonisti nazionali della comicità italiana negli anni a venire.
Anche le caratteristiche delle serate cambieranno in questa prossima edizione. Non più ‘Incontri-spettacolo’ ma veri e propri spettacoli con una platea più ampia di quella allestita nella suggestiva Piazza san Bernardino.
In totale accordo con l’Amministrazione Comunale si è voluto offrire al pubblico di Camaiore e della Versilia un ventaglio di proposte in grado di rappresentare in modo compiuto vari aspetti della comicità italiana oggi più interessante.
Cinque eventi di alto profilo comporranno dunque il programma Festival Gaber 2022.   

Luca Ravenna e Michela Giraud sono due straordinari protagonisti del fenomeno che si potrebbe quasi definire ‘rivoluzionario’ della ‘Stand Up Comedy’. Due giovani che parlano soprattutto ai giovani, che li riconoscono come persone di riferimento e non certo come maschere comiche, e capaci di realizzare numeri da vere e proprie star. Sorprendente, ad esempio, la performance di Luca Ravenna in grado di realizzare quattro sold-out al Teatro Lirico Giorgio Gaber di Milano (oltre seimila presenze!) contando su un seguito costruito solo attraverso il web e il ‘passa parola’. 
Ale&Franz hanno ormai da tempo elevato la loro comicità a vera e propria drammaturgia grazie alla presenza costante nei principali teatri italiani mentre Enrico Bertolino rappresenta la più classica e amatissima comicità anche televisiva mai disgiunta da una osservazione intelligente e originale della realtà.
Nino Frassica è la star televisiva per eccellenza ed è anche uno degli artisti che più altri ha innovato il linguaggio comico nato e cresciuto in quella fantastica e irripetibile scuola che ha avuto in Renzo Arbore un grandissimo Maestro.
Dopo la forzata sospensione del 2020 e l’edizione ridotta, causa pandemia, dello scorso anno, torna finalmente anche “Le strade di notte” ancora sotto il titolo “La libertà di ridere”. Il centro storico di Camaiore tornerà, quindi, ad essere animato dalle stazioni artistiche che il direttore artistico Gian Piero Alloisio creerà per l’occasione. Una ripresa dunque di uno degli elementi caratterizzanti del Festival Gaber che ancora una volta coinvolgerà soprattutto gli artisti del territorio in un percorso attraverso le vie del centro storico rendendo quasi unica in Italia per originalità questa singolare e seguitissima manifestazione.
Due laboratori teatrali completano il calendario degli eventi. Al teatro dell’Olivo la Fondazione Gaber, grazie alla collaborazione con Paolo Ercolini, insegnante di materie umanistiche, coinvolgerà i giovani del territorio in un confronto con il repertorio in prosa e in musica di Giorgio Gaber e Sandro Luporini. L’iniziativa prosegue la prolifica attività didattica e artistica promossa dal Plesso Gaber di Camaiore Lido.   
Radio Italia solomusicaitaliana è Radio Ufficiale del Festival Gaber 2022