Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA MEZZOLOMBARDO (TN) 97.800

Vasco Rossi, spoiler sul nuovo singolo: “Sarà una canzone d’amore” Sui social aggiunge: “Quando qualcuno critica le mie canzoni, mi vien da ridere” 28-10-2020

Vasco Rossi si prepara a tornare con una canzone d’amore. Dopo aver preannunciato l’arrivo di nuova musica nell’ultimo periodo, il rocker è tornato ad aggiornare i fan, che non vedono l’ora di scoprire come sarà il prossimo singolo.

L’ultimo “spoiler” arriva dai social, dove Vasco ha scritto senza giri di parole: “La mia prossima nuova canzone è una canzone d’amore”. La notizia, ovviamente, ha scatenato i commenti di molti utenti che reclamano già il titolo.

Non è la prima volta che l’artista fa capire di essere al lavoro su nuove canzoni, anche attraverso gli hashtag “#newsongs” e “#nuovacanzone” che contraddistinguono molti dei suoi recenti post su Instagram. Già poche settimane fa, Vasco si era mostrato in giro per Milano insieme a Pepsy Romanoff, il suo regista di fiducia, per scegliere la location perfetta per il prossimo video.

Proprio in vista di una nuova canzone, il cantautore di Zocca ha mostrato ai fan tutto il suo lato autocritico: “Non posso deludere me stesso: noto anche il minimo difetto in quello che faccio”, ha spiegato. “Quando qualcuno critica le mie canzoni mi viene da ridere perché tanto i difetti che altri vedono li ho già notati tutti io: se decido di cantarle è perché so che sono ‘presentabili’. Non è facile che passino indenni il mio esame”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non posso deludere me stesso: non importa se per gli altri va bene. Sono talmente autocritico che noto anche il minimo difetto in quello che faccio…Sono così di carattere ma probabilmente anche perché sono cresciuto negli anni Settanta con il mito dell'autocritica, della spontaneità, della sincerità. Infatti quando qualcuno critica le mie canzoni mi viene da ridere perché tanto i difetti che altri vedono li ho già notati tutti io: se decido di cantarle è perché so che sono “presentabili “. Non è facile che passino indenni il mio esame: sono io il primo fan e quindi sono anche quello più critico, tanto che a volte non mi sopporto. Quando finisco di scrivere un pezzo so benissimo dove arrivo, cosa può dare a chi lo ascolta. #arrivarevivisanielucidial2021 #spontaneità #sincerità #canzoni #musica #rock #grandinovità #nuovacanzone #newsongs #cosasuccedeincittà #lamusicacisalverà #provokautore #vascorossi #blasco #vr #socialrocker #durochedura #duriallena_menti #stopcovid19 #fuckcovid19 #vascononstop #onlinenonstop

Un post condiviso da Vasco Rossi (@vascorossi) in data: 22 Ott 2020 alle ore 5:49 PDT

Quindi, Vasco conclude con decisione: “Quando finisco di scrivere un pezzo so benissimo dove arrivo, cosa può dare a chi lo ascolta”. Ed è quello che tantissime persone aspettano di scoprire quando potranno finalmente ascoltare il suo prossimo brano.

Intanto, negli ultimi giorni, Vasco ha celebrato due importanti anniversari. Un anno fa, infatti, usciva “Se ti potessi dire”, quello che a tutti gli effetti è ancora il suo ultimo singolo pubblicato. Il rocker lo ha definito una “canzone definitiva”, dicendo: “È il riassunto della mia vita, una sintesi. Anche una confessione. È un decalogo. Quello che mi ha sempre guidato fin qui”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

"Se ti potessi dire" compie 1 anno!! Avrei sacrificato, in ogni momento, anche la mia vita per raggiungere di volta in volta gli obiettivi che mi proponevo e le sfide che mi si presentavano davanti. Ho sbagliato e ho imparato dai miei errori, sono caduto e mi sono rialzato. Non ho mai pensato a me se non come a uno strumento per creare, comunicare, provocare e condividere rabbie e frustrazioni. Ho avuto molte soddisfazioni, più di quante mi sarei mai immaginato. Sono sopravvissuto a tutto e sono ancora qua. Un vero miracolo. "Se ti potessi dire" è il riassunto della mia vita, una sintesi. Anche una confessione (forse dovrei citare, con le dovute proporzioni, le Confessioni di Jean-Jacques Rousseau o di Sant'Agostino per intenderci). È un decalogo. Quello che mi ha sempre guidato fin qui. Insomma una canzone definitiva. #accadevaoggi #25ottobre2019 #setipotessidire #singolo #confessione #decalogo #questastoriaqua #vitaspericolata #6come6 #provoKautore #semprescomodo #vascononstop #musicanonstop #newsongs #arrivarevivisanielucidial2021 #onlinenonstop @pepsyromanoff

Un post condiviso da Vasco Rossi (@vascorossi) in data: 25 Ott 2020 alle ore 1:51 PDT

6 anni fa, invece, era la volta di “Come vorrei”, quarto estratto dall’album “Sono innocente” del 2014. Attraverso i social, Vasco ha parlato di “una ciambella col buco”, ricordando come il pezzo, scritto sulla musica di Tullio Ferro, parli del rapporto con la vita e con il mondo.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

6 anni fa usciva il singolo "Come vorrei". Una ciambella col buco. Quando Tullio Ferro scrive una musica così bella io ci metto tutta l'anima per tirare fuori le parole giuste. È un pezzo che parla del rapporto con la vita e con il mondo. Di come quando fai un progetto lo devi portare a termine. Sarebbe più semplice andare via, ma io resto qui. E se sono ancora qui è per amore, perché amo scrivere canzoni, comunicare con la gente. Se sostituisci il TE al ME diventa un'autoriflessione mascherata da canzone romantica. Col tempo mi sono accorto che per "cambiare il mondo" bisogna cambiare tutto. Anche quello che ami. Non si possono cambiare solo le cose che non ci piacciono perché il mondo è un PACCO COMPLETO, come le persone: difetti e pregi, vizi e virtù. #comevorrei #singolo #consapevolezze #viverenonèfacile #canzoni @pepsyromanoff #accadevaoggi #vascologia #video #digadiridracoli #pepsyromanoff #valentinamoar #arte #musica #rock #newsongs #nuovacanzone #musicanonstop #vascononstop #onlinenonstop #arrivarevivisanielucidial2021

Un post condiviso da Vasco Rossi (@vascorossi) in data: 24 Ott 2020 alle ore 12:39 PDT

Tutte le ultime news sono arrivate al motto di “Vivi, sani e lucidi fino al 2021”: è lo slogan che Vasco Rossi ha scelto di ripetere nella speranza che, il prossimo anno, la situazione migliori e lui possa tornare in concerto nei festival.


Autore:
Andrea Basso
28-10-2020 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO