Menu
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA RIVOLI (TO) 106.600

Vasco Rossi ricorda Charles Bukowski a 100 anni dalla nascita Lo scrittore che ha ispirato artisti e cantanti nasceva il 16 agosto 1920 17-08-2020

Vasco Rossi, da Zocca, ha ricordato Charles Bukowski a 100 anni dalla nascita su Instagram attraverso le parole di Fernanda Pivano. “Il 16 agosto 1920 nasceva Bukowski”, ha esordito il rocker, “Avrebbe compiuto 100 anni”.

Vasco ha quindi pubblicato su Instagram un estratto da un discorso di Fernanda Pivano, che ha tracciato un parallelismo tra il compianto grande scrittore, capace di ispirare artisti e cantanti con le sue opere, e il cantautore di Zocca.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Il 16 agosto 1920 nasceva Charles Bukowski. Oggi avrebbe compiuto 100 anni. "VASCO ROSSI e BUKOWSKI" di Fernanda Pivano: "... Ma tutto questo non c'entra con l'affinità intellettuale, e insisto a definirla soprattutto e magari soltanto intellettuale, tra Charles Bukowski e Vasco Rossi, tra questi due mostri dell'opinione pubblica e queste due dolcissime vittime di sogni troppo grandi per poter essere realizzati. Sono i sogni che vorrebbero gli uomini sinceri, pronti a difendere le loro idee, incapaci di schiavitù morali, pronti a battersi per difendere idee magari fallimentari già in partenza: gli uomini che una volta, prima che diventassero bombaroli, si chiamavano anarchici. Chi lo sa se questi due artisti che ho scelto come modello per spiegare uno dei tanti punti di vista possibili, trasgrediscono per denuncia, come diceva Lillian Hellman, o per disperazione come diceva Bukowski, o per bisogno di affermare a qualunque costo la propria indipendenza come dice Vasco. Forse non lo sapremo mai. Quello che sapremo è che molti di noi saranno capaci di tremare leggendo le poesie di Bukowski o quelle di Vasco, col loro messaggio di integrità proposto come premio o comunque come sogno per la vita di ragazzi in attesa di diventare uomini". #charlesbukowski #bukowski #16agosto1920 #100annidibukowski #fernandapivano #vascorossiebukowski #affinitàintellettuale

Un post condiviso da Vasco Rossi (@vascorossi) in data: 16 Ago 2020 alle ore 12:33 PDT

"Ma tutto questo non c'entra con l'affinità intellettuale, e insisto a definirla soprattutto e magari soltanto intellettuale, tra Charles Bukowski e Vasco Rossi, tra questi due mostri dell'opinione pubblica e queste due dolcissime vittime di sogni troppo grandi per poter essere realizzati” scrive Fernanda Pivano.

L'indimenticata scrittrice e intellettuale italiana continuava così: “Sono i sogni che vorrebbero gli uomini sinceri, pronti a difendere le loro idee, incapaci di schiavitù morali, pronti a battersi per difendere idee magari fallimentari già in partenza: gli uomini che una volta, prima che diventassero bombaroli, si chiamavano anarchici”.

Fernanda Pivano conclude in questo modo: “Chi lo sa se questi due artisti che ho scelto come modello per spiegare uno dei tanti punti di vista possibili, trasgrediscono per denuncia, come diceva Lillian Hellman, o per disperazione come diceva Bukowski, o per bisogno di affermare a qualunque costo la propria indipendenza come dice Vasco. Forse non lo sapremo mai. Quello che sapremo è che molti di noi saranno capaci di tremare leggendo le poesie di Bukowski o quelle di Vasco, col loro messaggio di integrità proposto come premio o comunque come sogno per la vita di ragazzi in attesa di diventare uomini".


Autore:
Francesco Carrubba
17-08-2020 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO