Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA VIBO VALENTIA (VV) 106.300

Corinaldo, Elisa e J-Ax sotto choc: “È successo anche a noi...” La tragedia prima dello show di Sfera Ebbasta. Vasco: “Senza parole” 09-12-2018

Asia, Daniele, Benedetta, Mattia, Emma, Eleonora”. Questi nomi campeggiano come un maledetto refrain sulle pagine social dei cantanti italiani. Sono i nomi delle vittime (5 minorenni e un genitore) coinvolte nella tragedia che è stata innescata da uno spray urticante spruzzato nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo ad Ancona prima di un concerto di Sfera Ebbasta.

A postarli sui propri profili sono stati Elisa, Arisa, Francesco Renga e Alessandra Amoroso. Elisa ha anche dato una testimonianza personale: “Non posso non ripensare a quando hanno buttato delle fiale intossicanti al mio concerto a Torino e sia io che il mio pubblico abbiamo vissuto attimi di paura. L'aria era irrespirabile e io non riuscivo più a cantare e vedevo persone in affanno senza respiro in mezzo al pubblico. Sono rimasta ferma dov'ero per non spaventare ulteriormente le persone e al microfono ho detto di restare calmi e di non correre per nessun motivo. Quella volta per fortuna non è successo niente, questa invece è una tragedia orribile e straziante”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Sono vicina alle famiglie delle vittime e prego per i feriti gravi affinchè possano sopravvivere. È devastante. Non trovo le parole, so solo che non posso non ripensare a quando hanno buttato delle fiale intossicanti al mio concerto a Torino e sia io che il mio pubblico abbiamo vissuto attimi di grande paura. L’aria era irrespirabile e io non riuscivo più a cantare e vedevo persone in affanno senza respiro in mezzo al pubblico. Sono rimasta ferma dov’ero per non spaventare ulteriormente le persone e al microfono ho detto a tutti di restare calmi e di non correre per nessun motivo. Quella volta per fortuna non è successo niente, questa invece è una tragedia orribile e straziante. Spero fortemente che queste cose non accadano più.

A post shared by ELISA TOFFOLI Official (@elisatoffoli) on Dec 8, 2018 at 11:44am PST

Le ha fatto eco J-Ax: “Qualche mese fa qualcuno ha spruzzato dello spray urticante durante un mio dj set. E so che è successo anche a tanti altri. In un altro paese le punizioni sarebbero così severe che nessuno si azzarderebbe a mettere in pericolo la vita di centinaia di persone creando panico”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non importa il genere che qualche giornalista affibbia alla nostra musica, quello che facciamo è creare ricordi ed emozioni a chi ci ascolta. Siamo rapper, cantanti, musicisti. Siamo tante cose diverse, ma alla fine facciamo questo. Dipingiamo con la musica il grigio della vita. Questo ci unisce tutti. Per questo quello che è accaduto ieri mi ha completamente sconvolto e angosciato. Non solo perché, come genitore, quello che stanno passando quelle mamme e papà è un incubo ingiusto, ma anche perché la musica dovrebbe essere un conduttore di gioia e non di dolore e morte. Sono sconvolto anche perché qualche mese fa qualcuno ha spruzzato dello spray urticante durante un mio djset. E so che è successo anche a tanti altri. In un altro paese le punizioni sarebbero così severe che nessuno si azzarderebbe a mettere in pericolo la vita di centinaia di persone creando panico. In Italia è stato consentito finché non abbiamo avuto questa immane tragedia. Non è giusto tutto questo. Non ha senso. I nostri ragazzi meritano di meglio.

A post shared by J-Ax (@j.axofficial) on Dec 8, 2018 at 2:11pm PST

Fedez si è scagliato contro questa moda assurda dello spray al peperoncino ai concerti.

Nel suo messaggio, Ghali ha invocato un attimo di riflessione affinché queste tragedie non accadano più.

Vasco Rossi ha scritto: “Senza parole! Sono vicino alle famiglie delle giovani vittime della orribile disgrazia di Ancona”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Senza parole#vasco #vascorossi #Corinaldo #Lanternaazzurra #Ancona #Senzaparole

A post shared by Vasco Rossi (@vascorossi) on Dec 8, 2018 at 11:23am PST


Autore:
Andrea Daz
09-12-2018 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO