Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA CORDENONS (PN) 104.800

Rocco Hunt a Radio Italia: “Grazie Libertà, prima mi ero imborghesito...” L'album, il duetto con Boomdabash e J-Ax, l'appello a Neffa e il tour 09-10-2019

Rocco Hunt presenta “Libertà”, l'ultimo album di canzoni inedite in cui c'è anche il nuovo singolo “Ti volevo dedicare” con J-Ax e i Boomdabash. Ospite di Radio Italia al microfono di Mauro Marino e Manola Moslehi, l'intervista è partita proprio dal ritiro annunciato e poi smentito che ha preceduto la pubblicazione del disco.

Possiamo dire che “Libertà” è un disco un po' più speciale degli altri? Ci riferiamo, ovviamente, al tuo sfogo sui social di questa estate...È stato un periodo difficile per me. Avevo un album pronto ma la pubblicazione slittava di continuo. Mi sono sfogato impulsivamente, un mio post su Instagram è diventato un comunicato stampa. Per fortuna questo sfogo ha ricompattato tutto. Perché il titolo Libertà? In 'Signor Hunt' mi ero un po' imborghesito, con Libertà mi sono tolto quel vestito. Sono libero di essere me stesso, rap e dialetto compreso”.

Anche per questo la soddisfazione è stata doppia: “Libertà” ha debuttato al primo posto della classifica e tuttora occupa stabilmente la top ten...Avevo smesso di guardare le classifiche, anche perché ero fermo da 3 anni. Poi quando le vedi sei felice: questo risultato non era per nulla scontato proprio perché si trattava di un ritorno”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non so nemmeno da dove cominciare onestamente. Prima di tutto però, voglio dedicare questo grande risultato alla mia famiglia, a mia moglie e a mio figlio che vedete nella foto. Siete tutto per me. LIBERTÀ É L’ALBUM PIÚ VENDUTO\ASCOLTATO IN ITALIA QUESTA SETTIMANA! ❤ Non è la prima volta che un mio album finisce al #1 della SuperClassifica, anche 5 anni fa con A’ Verità ci riuscimmo, ma sicuramente questa è la volta più importante. Sono stati anni lunghi, pieni di sacrifici che mi hanno pian piano trasformato in un uomo consapevole. Con le lacrime agli occhi posso dire che nessuno mi ha regalato niente, anzi, appena ne hanno avuto l’occasione hanno provato a togliermi ció che era mio, a rinnegarmi, ad infangarmi, solo perchè a 18 anni avevo già realizzato tutti i loro sogni. In questi anni mi hanno detto che ero finito e che non avevo più speranze di farcela, NON GLI HO MAI CREDUTO. Infatti adesso festeggio la mia rinascita Quando ho avuto dei problemi al posto di capire cosa mi stesse succedendo, mi hanno accusato di mille cattiverie ma li perdono. Potrei fare un post pieno d’odio e rancore ma non è da me, io possiedo solo amore, lo stesso che ho messo nei testi di questo ultimo album. Non ho spazio per le energie negative. E sono questi i valori che voglio tramandare a mio figlio. Voglio dirgli che prima di tutto bisogna essere uomini leali, e che dovrá imparare a rialzarsi tutte le volte che cadrá, perchè in questo mondo succede spesso. Perchè quando tutto questo finisce, quando la musica si spegne e le luci si abbassano, restano gli uomini, restano i valori. Resta la famiglia. Ed io sto lottando per quello. [continua nel primo commento]

Un post condiviso da Rocco Hunt (@poetaurbano) in data: 6 Set 2019 alle ore 10:30 PDT

Il nuovo singolo è “Ti volevo dedicare” con J-Ax e Boomdabash. Su Instagram hai scritto: “È come se avessi messo nello stesso attacco Messi e Ronaldo”...Ho apprezzato la loro umiltà e intelligenza. Per questa collaborazione si sono aperti a 360 gradi, ringrazio i fratelli Boomdabash e lo zio J-ax perché è merito loro se la canzone ha successo”.

Tra poco dovrebbe arrivare anche il video: ci anticipi qualcosina?Lunedì esce il video ufficiale. È bellissimo, girato sulle scale del Duomo di Salerno. Abbiamo improvvisato una serenata rap. La sposa apre la porta e ci siamo io, i Boomdabash e J-Ax...”.

Nell'album ci sono diverse collaborazioni, tra cui Achille Lauro, Clementino e Neffa...Con Achille e Boss Doms abbiamo sperimentato, in 'Mai più' sono andato io nel loro mondo. Riguardo a Clementino, non c'è mio album senza di lui”.

Neffa è un po' che era sparito...Io gli mando dei WhatsAPP ogni giorno. Avere questa sua perla ('Se tornerai') nel mio album è tanta roba, lui ha anche prodotto 'Discofunk'. Abbiamo bisogno di più Neffa nella musica italiana”.

Dopo questo album, ci sarà anche un tour? Bisogna tornare nei club, lo annunceremo presto. Bisogna definire le date, ma ci saranno Napoli, Milano e la mia Salerno”.


Autore:
Andrea Daz
09-10-2019 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO