Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA CATANZARO (CZ) 99.600

Piero Pelù a Sanremo: “Io, pugile fragile, e i consigli di mia moglie” La video intervista: il rock, l’ambiente, l’album e il tour dei 40 anni 07-02-2020

Piero Pelù, con Gigante al Festival di Sanremo 2020, rappresenta i Pugili fragili: lo scambio musicale con la moglie Gianna Fratta, la cover di Cuore matto di Little Tony e Mario Zelinotti, i 40 anni di rock; ecco la video intervista #atupertu a Radio Italia al Fuori Sanremo Reward Intesa Sanpaolo.

SANREMO 2020. La classifica delle prime due sere del Festival di Sanremo 2020 vede Piero Pelù e Le Vibrazioni sul podio guidato da Francesco Gabbani e Pelù secondo nella graduatoria delle cover con Cuore matto: il rock non è morto, anzi domina la classifica! “Stando ad alcuni osservatori il rock è morto da quando è nato, quindi ci fa piacere farlo resuscitare ogni giorno!”.


LA MOGLIE. Gianna Fratta, la compagna che Piero Pelù ha sposato recentemente, è una direttrice d’orchestra: “Ci confrontiamo in continuazione su questioni musicali, quindi anche in questo caso abbiamo discusso sull’orchestrazione”.

PUGILI FRAGILI. Il titolo del nuovo album solista dello storico cantante dei Litfiba lo rappresenta: “Sono un pugile fragile nella vita e quindi anche nella musica, però rimango un lottatore, compio 40 anni di carriera quest’anno, è la ragione per cui sono venuto a festeggiare anche a Sanremo questo grandissimo traguardo, poi continuerò con il tour estivo e autunnale. Ho intenzione di essere un pugile fragile festaiolo”.

L’AMBIENTE. A Sanremo, Piero Pelù porta anche le sue idee. Ad esempio, dopo il “duetto” con l’attivista svedese Greta Thunberg in Picnic all’inferno, ha dato una mano a pulire alcune spiagge: qual è la sua prossima iniziativa per l’ambiente? “Il Clean Beach Tour, nato un mese fa alla Feniglia nell’Argentario e proseguito a Sanremo, andrà avanti per tutta la mia tournée: dovunque suonerò, cercherò di abbinare una giornata insieme agli amici di Legambiente e WWF per raccogliere veleni e in particolare le plastiche, che noi stessi uomini rilasciamo nell’ambiente”.

EREDI. Il brano Gigante che Piero Pelù canta al Festival di Sanremo 2020 suona anche come un incoraggiamento ai giovani a “spingere forte” nel mondo: nella musica ci sono possibili eredi suoi e dei Litfiba? “Gli eredi veri sono quelli che non si riconoscono, questo lo racconta la storia, quindi sicuramente già ci sono, ciao ragazzacci!”.

Autore:
Francesco Carrubba
07-02-2020 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO