Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA ALASSIO (SV) 88.900

Paola Turci, Viva da morire: “Il singolo? Ero in studio con J-Ax e...” “Il primo no? Per Bambini. Il duetto con Beppe Fiorello? Una forma d'amore” 18-03-2019

Paola Turci, dopo Sanremo 2019 con L'ultimo ostacolo, presenta le canzoni del nuovo album Viva da morire e l'omonimo singolo, che ha un testo molto sentito: “Parla di me, sopravvissuta a un incidente. Il primo no? Per difendere Bambini. Il duetto con Beppe Fiorello? Una forma d'amore”. La title-track fa ballare: l'artista, Marco Maccarini e Marina Minetti si scatenano nel Verti Music Place nell'intervista in diretta su Radio Italia, Radio Italia Tv e radioitalia.it.

Intanto continuano gli incontri instore per presentare il disco dopo lo showcase per la stampa: venerdì Firenze, sabato Napoli, domenica Bari e Lecce. Ci saranno poi due concerti - anteprima a maggio a Milano e Roma, prima del tour da novembre in tutta Italia.

Qual è la cosa che ti rende più felice? “Il presente e quando mi si vuol bene. È sempre qualcosa di inedito per me e mi fa stare bene. Sono felice di questi incontri instore e di poter tornare a suonare, perché non si fa musica solo per registrare in studio”

Come ti alleni a star bene? “In tutti i modi, intanto mi alleno anche fisicamente e con l'alimentazione, per star bene nella testa, nel cuore e nel corpo. Poi bisogno scegliere le persone giuste da avere accanto, scoprire qualcosa di nuovo e scoprire l'altro: occorre impegnarsi a tenere lontano l'odio. Nello sport eseguo solo gli ordini del mio istruttore, faccio pesetti, cose...”

Com'è nata la canzone Viva da morire? “Ero in studio con J-Ax e con il mio produttore Luca Chiaravalli, che è l'autore del grido 'vivo da morire' urlato dopo un delicato intervento, un motto che condivido perché l'ho vissuto anch'io dopo il mio incidente stradale. Io e Ax ascoltiamo insieme questo pezzo che naturalmente era rappato, scritto da Pula+ pensando a lui: ho detto subito a Chiaravalli che il brano era mio perché parlava di me e del mio essere sopravvissuta. Così ci ho messo un po' di mio nella strofa e l'ho personalizzata ed eccola. Io e Alessandro, in arte J-Ax, ci sentiamo spesso e ci vogliamo bene, in quell'occasione dovevamo solo fare degli ascolti insieme”

Tra gli autori dell'album ci sono Shade, Federica Abbate, Nek... “C'è un bel mucchio di gente per una bella festa in questo disco, dove sono molto interprete e meno autrice. Le canzoni sono tutte biografie, sono io allo specchio: gli autori scrivono di me e di quello che sono, ho bisogno di appartenenza. In questo disco mi sono resa conto che ho una consapevolezza più spiccata di me stessa, so quello che mi piace”

Qual è il no di cui vai più fiera? “Il primo no che ho detto, da funambola con il vuoto sotto, però ero forte di una canzone di cui mi ero innamorata: era Bambini. I discografici avevano cercato di farmi cambiare idea e di farmi andare in gara tra i Giovani di Sanremo 1989 con altri brani e altri abiti, ma io mi sono impuntata, ho detto no e alla fine ho vinto”

Cos'è un capolavoro? “Dobbiamo pensare di essere portatrici di bene e bellezza, con il cuore e le braccia aperti, da regalare agli altri”

Visto il duetto a Sanremo 2019, cosa provi per Beppe Fiorello? Siete come Lady Gaga e Bradley Cooper? “Su quel palco c'è amore, è tutto bellissimo e perfetto, provi un sentimento necessario alla musica e a te. Nasce un'intimità: incontrando suo fratello Rosario Fiorello, l'ho sentito parente. Non escludo che duetteremo ancora nel mio tour: ci divertiamo molto a cantare insieme”

 


Autore:
Francesco Carrubba
18-03-2019 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO