Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA LUCERA (FG) 107.800

Paola Turci a Radio Italia: “Questo è il disco che non ho mai fatto” Venerdì 7 aprile lancerà il nuovo singolo “La vita che ho deciso” 04-04-2017

Oggi, martedì 4 aprile, Paola Turci è stata ospite di Radio Italia per presentare in diretta con Paola “Funky” Gallo il suo nuovo albumIl secondo cuore”, uscito venerdì scorso, e per parlare del prossimo tour che, dopo la data Zero del 6 maggio al Teatro Comunale di Todi (PG), partirà ufficialmente il 9 maggio dall'Auditorium Parco della Musica di Roma.

Questo disco dimostra che la musica è energia e vita.Per chi vive di musica e con la musica, come me, per chi è grato alla musica, è così. Questo disco mi ha permesso di esprimere con la musica il mio stato vitale, la mia energia, la voglia di vivere questa vita che mi rimane nel miglior modo possibile. Fare, provare e rialzarsi sono gesti molto importanti che ti aiutano a scoprire qualcosa di più di te stesso”.

Ti ricordi esattamente il momento in cui hai ricominciato a ridere? Due sono stati i momenti fondamentali per me: il primo è stato quando ho pubblicato il libro. E' stato un vento in faccia che mi ha tolto le insicurezze. L'altro è stato il momento in cui un regista teatrale mi ha chiamato per mettere in scena questo libro e per interpretare la me stessa del libro. Lì ho riaperto quel cassetto che avevo chiuso 24 anni fa con dentro il sogno di fare l'attrice. Riaprire un sogno e realizzarlo ti dà una carica enorme. Mettere in scena questo monologo mi ha rimesso in contatto con il mio corpo perché il teatro è anche fisicità. Questo è stato un bel passo in avanti con la pacificazione con la me stessa fisica, poi sono arrivate anche le diete, l'alimentazione sana e la palestra”.

Luca Chiaravalli è produttore e autore in questo album. Ha un'aura meravigliosa. Il nostro è stato prima di tutto un incontro umano e ho deciso di lavorare con lui e farne il mio produttore perché è una persona straordinaria, con un grande gioia di vivere. Anche lui ne ha passate tantissime e la voglia di vivere di chi è passato attraverso il buio è fortissima. Io voglio lavorare con queste persone, la musica vive anche di questo”.

Una nostra ascoltatrice, Ivana, chiede se hai mai pensato che “Ma dimme te” potrebbe essere la colonna sonora di un film alla Magnani. Ci ho pensato eccome! Mollica su Rai 1 ha reso questa canzone un omaggio ad Anna Magnani associandola alle sue immagini e mi ha fatto un piacere immenso. Questa canzone incarna il profilo di una donna che è proprio come Anna Magnani: forte ma consapevole della sua fragilità”.

Venerdì parte il nuovo singolo “La vita che ho deciso”.E' all'altezza di fatti bella per te. E' una dedica alla musica di una bambina che cresce e vuole che la musica sia la sua vita. Cresce con la musica e si ritrova a viverla in pieno ma, allo stesso tempo, ad averne sempre bisogno. E' un po' come me con la mia chitarra, la suono da quando ho 11 anni e non riesco a separarmene. In ogni concerto c'è un momento acustico in cui sono solo io con lei e ci saranno anche in questo tour, la data Zero sarà a Todi il 6 maggio. A volte la chitarra però ti frega perché senti che non hai bisogno di altro e quindi può monopolizzarti la vita”.

Come stanno andando gli instore? Ci ricordi i prossimi? Stasera alle 18.00 incontrerò i fan a Milano, domani sarò a Napoli, il 6 aprile a Bari e il 7 a Palermo. I primi instore sono stati pieni di gioia. E' stato un incontro molto forte con il pubblico, un incontro sempre felice. Ho percepito l'entusiasmo di chi ha già ascoltato questo disco. Questo per me è il disco che non ho mai fatto, quindi c'è anche l'entusiasmo della novità. Non so come si evolverà. E' un disco eterogeneo e felice, ma senza stupidità. Io qualche canzone molto leggera l'ho fatta e la canto tuttora, anche ai raduni dei miei fan, ma qui non ce ne sono. Ormai sono libera da vincoli e non ho bisogno di espedienti intellettuali o superficiali per esprimere quello che sento”.

Cosa ci dici di “Sublime” insieme a Fink? Chi mi conosce lo sa: Fink è uno dei miei artisti preferiti e ne condivido spesso anche i pezzi su Facebook. Lui ha accettato di venire in studio a Roma, in un giorno abbiamo scritto la canzone e poi l'abbiamo registrata. Lui è in un periodo un po' blues e nella musica di questo brano si sente”.

Siamo state troppo filosofiche? Ti chiedo notizie sul fidanzato?Lì facciamo presto, nessuna novità!”.

Oggi Fiorella Mannoia e Francesco De Gregori compiono gli anni


04-04-2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO