Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA DOLIANOVA (CA) 106.100

Niccolò Fabi: “Jovanotti mi definisce 'maestro'? Sì, in una cosa...” “Io, Silvestri e Gazzè ancora in trio? Magari per una buona causa”. Video 23-10-2019

Tradizione e tradimento è il nuovo album di Niccolò Fabi: le sue canzoni e i testi di brani come Io sono l'altro sono “pause” dal mondo. Jovanotti lo definisce “maestro”: “Sì, in una cosa” dice, raccontando anche come Daniele Silvestri ha registrato “a tradimento” la sua chitarra, poi finita nel brano “Rame”; “Io, lui e Max Gazzè abbiamo un piccolo tesoro. Ancora in trio? Magari per una buona causa”.

Ecco la video intervista #atupertu.


TRADIZIONE E TRADIMENTO. Quando si ascoltano i brani e i testi delle canzoni di Niccolò Fabi - del nuovo album nato dopo una crisi, come Io sono l'altro, o dei precedenti -, ci si emoziona, si riflette e il mondo sembra fermarsi: lui è consapevole di questo? È un effetto che vuole ottenere? “Forse alla fine è la somma delle due cose. Mi rendo conto che ho un linguaggio un po' in controtempo con quello della quotidianità: creo come una sorta di piccola ansa e di piccola pausa, perché comunque parlo piano, ho un tipo di linguaggio tra il musicale e il letterario, un po' ricercato, che va ascoltato piano piano, perché non è così d'impatto e immediato. Mi rendo conto di questa particolarità: lo scelgo? No, mi rendo conto che quella cosa mi viene abbastanza naturale e bene, quindi cerco di farla sempre meglio”.

MAESTRO. Tra le tante persone che hanno fatto i complimenti a Tradizione e tradimento c'è Jovanotti, che ha definito Niccolò Fabimaestro”: “Sì, è giusto, su una cosa ovviamente. Si dispensa quell'appellativo un po' troppo facilmente: quando hai capelli bianchi, diventi subito maestro. Mi rendo conto che su un aspetto specifico del linguaggio musicale della canzone ci sto lavorando da 25 anni: su quel tipo di intensità, commozione e introspezione, raccontata in una maniera serena e non autolesionista. Quindi ammetto che so fare bene quello specifico punto, però quello, non è che so fare bene tutto”.

DANIELE SILVESTRI. Sempre #atupertu, Silvestri ci ha raccontato che Fabi suona la chitarra in un modo splendido e che gli ha messo un microfono davanti “a tradimento” per registrare il suo brano “Rame”. È tutto vero? Qual è la versione dei fatti di Niccolò? “Sì, è così, Daniele lo fa in genere. È una persona che si chiarisce le idee facendole: quindi all'inizio si tiene aperte tutte le possibilità. Quando amici e musicisti passavano da casa sua, a un certo punto li portava di sotto nel suo studio e li faceva suonare: aveva degli input iniziali su cui noi suonavamo. Io in realtà stavo ascoltando: c'era una chitarra e, come capita a volte, me la sono messa addosso e si suonavo sopra; senza dire niente, lui ha messo il microfono e mi ha registrato. Quindi è vero, è andata esattamente come l'ha raccontata, è un metodo che utilizza abbastanza spesso proprio per far suonare i musicisti insieme a lui”.

FABI SILVESTRI GAZZÈ. Daniele ci ha detto anche che, per ricreare il trio con Niccolò e Max, serve una buona causa da aiutare e un nuovo viaggio, dopo il Sud Sudan con Medici con l’Africa Cuamm: “Sì, con Daniele e Max siamo molto allineati su questo. Siamo consapevoli di aver fatto una cosa speciale e straordinaria, per il modo in cui è nata, anche grazie a quel viaggio in Sud Sudan e poi a quello in Europa in tre in furgone: è stato un viaggio molto importante fra 3 esseri umani per 2 anni. Dal punto di vista della parabola artistica di quel progetto, era giusto terminare così. Poi è vero che abbiamo un piccolo tesoro e che, come diceva Daniele, laddove ci dovesse essere un momento speciale e una causa importante da appoggiare potremmo essere di nuovo insieme”.

Autore:
Francesco Carrubba
23-10-2019 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO