Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA GELA (CL) 93.200

Max Gazzè ci ha insegnato come si gioca al suo videogame E ci ha suggerito a che velocità ascoltare il suo album “Alchemaya” 26-02-2018

Max Gazzè ha incontrato #atupertu la redazione di Radio Italia per darci il libretto delle istruzione del suo nuovo progetto Alchemaya, per parlare della coincidenza che lo lega a Lucio Dalla e per... giocare. Nella video intervista che segue, infatti, il cantante ha mostrato come funziona il videogame di cui è protagonista.


Alchemaya” è un progetto che Max Gazzè considera più audace di tutti quelli della sua carriera. Si tratta di musica “Sintonica”, cioè un mix fra musica sinfonica ed elettronica. Con la sua consueta ironia, l'artista ci ha spiegato come bisognerebbe ascoltarlo: “Tutta la musica meriterebbe un'attenzione che vada oltre la distrazione di qualsiasi rumore esterno. Essendo un progetto sinfonico con l'aggiunta dei sintetizzatori e costruito attorno a dinamiche ed escursioni sonore molto ampie, bisogna prestare un ascolto attento, come si ascolta la musica classica. Si può scegliere se ascoltarla attentamente o in sottofondo, l'importante è non ascoltarla mentre si lavano i piatti. In macchina è perfetto, basta non andare troppo forte, perché c'è troppo rumore. A 120, 130 chilometri all'ora va benissimo!

L'album è un un doppio CD: nel primo c'è l'opera sintonica, un lavoro di senso compiuto ispirato al genere progressive, nel secondo ci sono i brani più significativi del repertorio di Max riarrangiati con orchestra sinfonica e suoni elettronici e tre canzoni nuove che si intitolano “Se soltanto”, “Un brivido a notte” e “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”.

Quest'ultimo brano, che l'artista ha portato a Sanremo, si ispira a una storia popolare pugliese che conosceva anche Lucio Dalla: “Mi è stato detto durante la settimana di Sanremo da una persona della Regione Puglia che Lucio Dalla frequentava quel luogo, conosceva la leggenda e avrebbe voluto scriverci una canzone. Chissà che non sia stato in qualche modo ispirato da questo evento metafisico...” ha detto Max.

A completamento dell'opera, c'è un videogame di cui Max Gazzè è protagonista: “E' un videogioco disegnato a mano, un'opera d'arte”. Per giocarci basta andare sul suo sito ufficiale e Max ci ha fatto vedere come si fa.

Autore:
Simone Bernardi
26-02-2018 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO