Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA VILLA SAN GIOVANNI (RC) 97.600

Mengoni a Radio Italia: "Duettare è difficile, come fare l'amore" Elisa? "In studio è un maresciallo". Un secondo tour? "Sicuro" 15-01-2015

"Tutti i dischi sono l'esatta fotografia di un momento dell'artista. Infatti, in fondo, 'Parole in circolo' non mi rappresenta già più". Marco Mengoni ha presentato in diretta a Radio Italia il suo nuovo progetto, con l'hashtag #MengoniRadioItalia subito ai vertici di Twitter: "In Italia ci sono tanti pregiudizi e paure, sintomo di una società debole. Andrea Rosi, il presidente della mia casa discografica, è stato un grande: io ho proposto l'idea di aprire questo nuovo progetto e di non chiuderlo e lui mi ha dato carta bianca, ha detto sì, una decisione non facile in un momento di crisi come questo". Paola "Funky" Gallo gli fa notare che nell'album non ci sono duetti: "Per me duettare è difficile, quasi come fare l'amore: significa donare la propria intimità a un'altra persona, quindi non mi viene così facile. Stimo molto Elisa come persona e artista: quando beviamo e mangiamo insieme a cena ci divertiamo, quando siamo in studio per lavorare lei invece è giustamente un maresciallo. Qualcosa forse arriverà, per ora ci stiamo conoscendo musicalmente". Paola gli chiede se è vero che è stato contattato dal mondo dell'hip hop: "Nessun rapper mi ha chiesto di duettare, perchè sono troppo pop o forse perchè ho messo spesso il berretto girato di traverso...", dice ridendo.

Durante l'intervista viene trasmessa una delle tracce più intense del disco, "Esseri umani": "Io sono puntiglioso, se l'album esce dopo due anni c'è un motivo. Ho pesato molto i testi. Io non sono un filosofo, nè un oratore o un poeta. Però come diceva un regista: 'le parole sono importanti' e bisogna dargli la giusta attenzione; siamo comunicatori, seguiti da tantissime persone, dobbiamo stare ancora più allerta e mi prendo le responsabilità di tutti i messaggi che lancio". A proposito del prossimo tour: "Quest'anno andiamo nei palazzetti, ho un'ansia pazzesca perchè non ci torno da tre anni e, dopo la tournée nei teatri, devo tornare nelle location più grandi in cui non mi sento molto a mio agio: richiedono una preparazione differente e hanno un palco diverso che consente meno dialogo con il pubblico; forse l'hanno fatto apposta perchè nell'altro tour ho parlato troppo", ironizza e aggiunge: "Ho chiesto pesonalmente di fare poche date e sono rimasto allibito dalla necessità di aprire, a grande richiesta, una seconda tappa a Milano perchè il Mediolanum Forum di Assago non è piccolo: d'altra parte ci giocano a pallavolo, a basket e pure a tennis", scherza ma poi torna subito serio: "È sicuro che ci sarà una seconda tournée".

Un commento sull'imminente Sanremo di Carlo Conti: "Nel mio paese, Ronciglione, c'è il carnevale proprio in quel periodo, quindi sarò sul balcone a guardare la sfilata dei carri. Scherzo: io tendo a guardare più le ultime serate del Festival che le prime. Seguo poco la tv, sto fisso sulle partite di tennis". Nel corso della chiacchierata, Marco dedica molti pensieri ai suoi fan: "Il mio Esercito è pacifista, facciamo la guerra con gli abbracci. Ho scoperto che due persone si sono messe insieme grazie a me e si sono lasciate grazie a me, spero che con questo disco ci scappi almeno una minestra riscaldata... C'è chi mi segue dall'inizio, 5 anni fa, un lungo periodo in cui le cose cambiano. Le persone che erano già in età avanzata rimangono stabili, quelle che erano piccole ora sono delle stanghe altissime". Nell'ora in cui Mengoni è ospite di Radio Italia vengono trasmessi gli audio e i video dei brani "Guerriero", "Mai è per sempre", "L'essenziale" e "Pronto a correre", quest'ultimo nella versone dal vivo tratta da "Radio Italia Live – Il Concerto" in Piazza Duomo a Milano: "Avevo la tonsillite ed ero sotto antibiotici ma sono venuto volentieri a questa festa bellissima". Tra i fan presenti nell'Auditorium gremito monta una domanda che Paola riporta: "Ma sei fidanzato?"; Marco risponde solo "Eh?", un po' esitante...


15-01-2015 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO