Menu
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA PREDAZZO (TN) 97.100

Mahmood: dopo Sanremo e Eurovision, RADIO ITALIA LIVE - IL CONCERTO! Il Foro Italico di Palermo canta e balla Soldi, Gioventù bruciata, Uramaki 30-06-2019

Mahmood, dopo Sanremo ed Eurovision, sbarca a RADIO ITALIA LIVE - IL CONCERTO al Foro Italico di Palermo e chiude la serata con le canzoni Soldi, Gioventù bruciata e Uramaki: il suo 2019 incredibile continua inarrestabile.

Canottiera aderente nera, pantaloni di pelle rossa e scarpe gialle, Alessandro Mahmood inizia la sua esibizione con l’atmosfera intensa di Gioventù bruciata, il brano che parla del padre con cui ha vinto Sanremo Giovani.

Il secondo pezzo della performance di Mahmood è Uramaki, uno dei pezzi dell’album Gioventù bruciata più amati.

Il primo trionfo tra i Giovani di Sanremo gli ha permesso di partecipare al Festival 2019, che si è concluso con la sua vittoria tra i big con il successo di Soldi: è diventata la canzone italiana più ascoltata di sempre in streaming e il video ha superato quota 100 milioni di visualizzazioni su YouTube.

"Io l'avevo detto che in periferia fa molto caldo!": citando il primo verso del testo, Mahmood comincia a cantare la hit che in questi 4 mesi ha conquistato davvero tutti: il Foro Italico di Palermo dà vita al battito di mani a tempo che ha contribuito a rendere celebre la canzone.

Il brano si conclude con il boato e l'applauso del pubblico di RADIO ITALIA LIVE - IL CONCERTO 2019! Il cantante abbraccia i conduttori Luca e Paolo e riceve i saluti dell'editore di Radio Italia Mario Volanti, che fa i ringraziamenti finali.


Autore:
Francesco Carrubba
30-06-2019 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO