Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA CANOSA DI PUGLIA (BA) 107.800

Da Jovanotti a Laura Pausini: l'appello social #iorestoacasa L'invito a non uscire. Giuliano Sangiorgi crea un nuovo brano   09-03-2020

In queste ore gli artisti italiani stanno aderendo alla campagna social #iorestoacasa, nata spontaneamente per invitare le persone a non uscire e a limitare le relazioni sociali per combattere la diffusione del Coronavirus. Da Jovanotti a Laura Pausini, da Tiziano Ferro a Giorgia, da Claudio Baglioni a Umberto Tozzi e Raf, da Nek a Eros Ramazzotti, fino a Giuliano Sangiorgi dei Negramaro che ha addirittura scritto una canzone. E ancora Max Pezzali, Francesco Renga, Francesco Sarcina e i Pinguini Tattici Nucleari: l'intero mondo della musica italiana si è mobilitato.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

#iorestoacasa

Un post condiviso da lorenzojova (@lorenzojova) in data: 8 Mar 2020 alle ore 8:39 PDT

Jovanotti ha invitato tutti a rimanere a casa, spiegando che lui farà lo stesso e ne approfitterà per cimentarsi con l'Oud, uno strumento arabo comprato qualche tempo fa e mai usato: “Speriamo che questa cosa passi presto, se no vi faccio un disco di solo Oud; perché questo non accada, stiamo a casa il tempo necessario perché questa crisi si risolva”. Poi l'appello ai giovani, al senso civico e alla responsabilità per non mandare in crisi il sistema sanitario e rispettare gli altri: “Non è che non c'è scuola perché è vacanza, ma perché c'è un'emergenza. Bisogna stare a casa, non bisogna raggrupparsi, non bisogna stare insieme in tanti nello stesso posto, bisogna mantenere una distanza di sicurezza”.

Laura Pausini ha invitato tutti a non farsi prendere dal panico ma allo stesso tempo a non sottovalutare la serietà della situazione. La richiesta quindi di rimanere a casa: “Leggete, giocate, parlate, pensate, scrivete, cucinate, ascoltate o fate musica, come me! State a casa ragazzi, non muovetevi se non è strettamente indispensabile”, aggiungendo: “La protezione tra esseri Simili, è ora di dimostrarla!”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Le immagini di tutte quelle persone che ieri scappavano da Milano e assalivano l’ultimo treno che li avrebbe ripotati a casa, dai propri affetti, sono ancora impresse nella mia mente... Cucino il ragù della domenica, fingo che sia tutto normale , come sempre. Giro e rigiro quel sugo, che stella ama tanto. Smetto, lo faccio riposare e penso che ho del tempo per mettere nero su bianco i miei pensieri e, magari, ho il tempo pure di cantarli, prima di riprendere la cura del mio ragù. Sento che è giusto condividere queste parole nuove con voi, scritte per voi, per me... per capire o per cercare almeno di farlo. La musica, tante volte, mi ha aiutato a comprendere, a comprendermi. Tante canzoni, quelle rimaste nel cassetto, ma vi assicuro, mi hanno aiutato tanto, anche senza essere pubblicate, senza essere dei successi. Questa no, voglio dedicarvela, per annullare le distanze e per sentirvi in questa stanza tutti. Torno al mio ragù e vi aspetto, aspetto che tutto torni a girare nel senso giusto come questo mio ragù, come questa mia canzone... Restiamo a casa Sono giorni che ci penso... Vorrei incontrarti, ma non si può. Sono ore, lunghe ore passate solo ad aspettare che qualcuno sappia dire qualcosa che faccia sperare, che questa maledetta storia sia sul punto di finire e insieme, finalmente, noi domani torneremo a uscire A incontrarci per le strade come un tempo in un locale, con un sogno e una birra in mano e una strana gioia, qui, nel cuore, che è difficile da capire perchè sembra sia normale. Ma da questi giorni qui tutto sarà un po’ speciale E intanto noi restiamo a casa, così... In quel cassetto ho molti libri e un bel film Facciamo finta che là fuori piove e che quel sole tarda ad arrivare Ma è solo tempo da rispettare. Che ne dici, potremmo fare l’amore? Approfittiamone per ricordare quanto è importante la vita insieme. È poco tempo! C’è solo da aspettare! Ti giuro torneremo a fare l’amore... Per ora resta casa qui con me. Per ora resta a casa. Fallo per te e per me E per noi! #iorestoacasa

Un post condiviso da Giuliano Sangiorgi (@giulianosangiorgi_official) in data: 8 Mar 2020 alle ore 5:20 PDT

Giuliano Sangiorgi ha addirittura postato un nuovo brano, Restiamo a casa, nato dopo aver visto “le immagini di tutte quelle persone che scappavano da Milano e assalivano l’ultimo treno che li avrebbe riportati a casa, dai propri affetti”. Ecco alcuni versi della canzone: “Approfittiamone per ricordare quanto è importante la vita insieme. È poco tempo! C’è solo da aspettare! Ti giuro torneremo a fare l’amore...”.


Anche da Tiziano Ferro è arrivato l'invito a seguire le direttive e a essere “generosi con voi stessi, prendetevi anche il tempo che non avete - per scelta o ahimè per forza”. Ha poi raccontato: “Oggi ho deciso per esempio di provare a cantare un brano che mi piace. Senza ambizione, solo per il piacere di farlo”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

La cosa è seria, ragazzi. Aiutiamoli(ci) a contenere il contagio... : : : #iorestoacasa #coronavirus #covid19italia #covid19

Un post condiviso da Luciano Ligabue (@ligabue_official) in data: 8 Mar 2020 alle ore 9:21 PDT

Giorgia ha sottolineato che “l’isolamento è un sacrificio sotto tanti punti di vista ma ora è la più efficace arma che abbiamo” e lo stesso ha fatto Ligabue che ha chiesto: “Aiutiamo(ci) a contenere il contagio”.

Claudio Baglioni ha spiegato: “#iostoacasa e ci resto finché servirà per il bene di tutti. Per non doverci stare dopo. Più a lungo e forse male”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

È un periodo difficile, ma allo stesso tempo importante, è serio e non va sottovalutato. Dobbiamo tutti essere responsabili per noi stessi e per gli altri. Siamo forti se agiamo insieme, questo è senso civico! Non sottovalutiamo le indicazioni che danno. Seguiamole con rispetto e con coscienza per noi stessi, per chi amiamo e soprattutto per gli altri. Questo momento passerà e apprezzeremo ancora di più quello che oggi è meglio non fare. Stiamo a casa con la famiglia, leggiamo, ascoltiamo musica, creiamo, scriviamo , pensiamo, cuciniamo, giochiamo, ci sono molte cose bellissime che si possono fare restando a casa. Facciamolo per i nostri figli, teniamoli occupati insieme con noi, ci sono milioni di modi per sconfiggere la noia... usiamo questo periodo per scoprire cose che la “normalità” della vita ci ha fatto dimenticare... può diventare davvero un momento di crescita per ognuno di noi! Mi raccomando state a casa. #iostoacasa

Un post condiviso da Francesco Renga (@francescorenga) in data: 8 Mar 2020 alle ore 2:48 PDT

Anche i Pinguini Tattici Nucleari hanno invitato tutti a rimanere a casa, così come Francesco Renga che ha scritto: “Stiamo a casa con la famiglia, leggiamo, ascoltiamo musica, creiamo, scriviamo , pensiamo, cuciniamo, giochiamo, ci sono molte cose bellissime che si possono fare restando a casa. Facciamolo per i nostri figli, teniamoli occupati insieme con noi, ci sono milioni di modi per sconfiggere la noia... usiamo questo periodo per scoprire cose che la 'normalità' della vita ci ha fatto dimenticare”.

Gli appelli a stare a casa e a essere responsabili sono arrivati anche da Nek e da Max Pezzali, che ha commentato: “Sono cresciuto dando per scontato il diritto alla libertà di movimento e di aggregazione, ma questa è una situazione nuova, non ricordo che sia mai accaduto niente di simile prima d’ora”.

Eros Ramazzotti, da Montréal, ha voluto lanciare un messaggio a “tutti i ragazzi che mi seguono e che hanno preso sotto gamba la situazione”, chiedendo loro di restare a casa: “È il caso di seguire alla lettera tutto quello che ci stanno dicendo”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ciao ragazzi, ascoltate qui! È importante #stateacasa #andratuttobene

Un post condiviso da Eros Ramazzotti (@ramazzotti_eros) in data: 8 Mar 2020 alle ore 10:07 PDT

Raf e Umberto Tozzi, che hanno rinviato alcune date del tour, hanno condiviso lo stesso messaggio: “Tornerà tutto come prima e spero saremo migliori verso il prossimo, verso chi ha bisogno. In questo momento stare a casa è il modo migliore per volersi bene e proteggere i nostri cari, specialmente gli anziani e gli ammalati”. Anche da Francesco Sarcina l'invito a non farsi prendere dal panico, a sostenersi gli uni con gli altri e a rispettare le regole.

Autore:
Chiara Cipolla
09-03-2020 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO