Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA VERBANIA (VB) 106.300

Giusy Ferreri: il nuovo singolo con Zampaglione e la foto col pancione Il duetto “L’amore mi perseguita” segue il successo di “Partiti adesso” 21-08-2017

Giusy Ferreri, incinta della prima figlia Beatrice, lancia “L’amore mi perseguita” in duetto con Federico Zampaglione dei Tiromancino, autore della canzone. Il nuovo singolo tratto dall’album “Girotondo”, dopo il successo di “Partiti adesso” già Disco d’Oro, uscirà venerdì 25 agosto.

La cantante è all’ottavo mese di gravidanza: ecco la foto col pancione, insieme al collega. Il brano accompagnerà la nascita della bambina attesa a settembre.

L’amore mi perseguita è un bellissimo dono ricevuto da Federico”, svela Giusy Ferreri, “che oltre ad averlo scritto ha deciso di cantarlo insieme a me in questo disco”. Il brano passionale racconta di un amore che “ritorna costantemente sui suoi passi per ammettere e riconoscere che a volte ciò che unisce due persone è più forte di ciò che le divide. Un amore talmente forte che quasi ti perseguita…”, spiega la cantante.

Zampaglione ha ribadito che “Il sentimento è talmente forte da ‘perseguitare’ i due protagonisti” della storia. La canzone è contenuta in “Girotondo”, il CD prodotto da Fabrizio Ferraguzzo e composto da 14 tracce tra cui “Fa talmente male”, presentato sul palco della 67esima edizione del Festival di Sanremo, e “Partiti adesso”, il cui testo è scritto da Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti.

Il video ha raggiunto quota 14 milioni e 500mila visualizzazioni: si tratta di una delle hit che hanno accompagnato musicalmente l’estate 2017.


21-08-2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO