Menu
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA TRAPANI (TP) 96.200

Gianni Morandi a Radio Italia: il giudice in un talent? Mai! Ho salvato Rita Bellanza a X Factor perché mi aveva fatto una buona impressione 17-11-2017

Gianni Morandi è stato ospite di Radio Italia per presentare in diretta dal nostro Auditorium il suo nuovo albumD'amore d'autore” che esce oggi, venerdì 17 novembre. Questa è l'intervista con la nostra Paola “Funky” Gallo.

Ascoltando questo disco, si pensa subito che è stato realizzato con tutta l'attenzione che un disco merita.

E' difficile fare belle canzoni e bei dischi, a me piace ma poi è il pubblico che decide. Lo sapremo fra un anno, perché le cose si capiscono dopo. Ti accorgi quali sono le canzoni che toccano il cuore della gente. Poi, quando le canti sul palco, ti accorgi quali sono quelle che toccano anche te. Alcune rimangono, alcune no. Comunque sono stato fortunato perché le canzoni che sono arrivate sono proprio quelle che volevo”.

In questo album le parole sono davvero importanti. Ligabue, parlando del rapporto di coppia, scrive: “Se fossimo ancora in prova”.

Noi siamo sempre in prova, cosa c'è di certo? Ogni volta che fai qualcosa, anche solo il tuo lavoro, è sempre una piccola prova, specialmente quando sei a contatto con il pubblico, anche se hai un bar e devi incontrare i tuoi clienti. E' sempre un esame”.

L'album si apre con la canzone “Ultraleggero” di Ivano Fossati, che scrive: “Quando viene l'amore, fatti trovare preparato”.

Arriva sempre all'improvviso l'amore, come fai a farti trovare preparato? L'idea che Ivano Fossati esprime è che, quando incontri una donna, se ti accorgi che è veramente l'amore, non romperle le scatole con i tuoi argomenti noiosi, ma portala in giro e falla volare”.

Se dici “Volare”, viene in mente il tuo duetto con Rovazzi.

Tutti mi dicevano 'No, Rovazzi no!', ma io sono bastian contrario. Poi lui il progetto me l'ha raccontato molto bene, un pezzettino alla volta. Ha costruito tutto il film, è stato molto bravo”.

Come hai conosciuto Levante?

Io sono incuriosito da questi nuovi cantautori italiani che non escono dai talent. Mi sembra di tornare agli Anni '70 quando nascevano i cantautori. C'è tutta una generazione: Brunori Sas Francesco Motta, Coez, Levante, Lo Stato Sociale, Thegiornalisti, Le Luci della Centrale Elettrica, meritano molta attenzione perché alcuni cantano davvero bene. Ieri sera a 'X Factor' ho cantato malissimo, era una cosa inascoltabile perché ero deconcentrato. Avevo visto questa ragazza che cantava Sally qualche settimana fa, non immaginavo che sarebbe andata a rischio eliminazione e l'ho salvata. Ne vedevo tre in fila, mi ero fissato su di lei perché aveva cantato male quasi come me ed ero convinto che ha del talento, quindi ho scelto lei. Mi hanno detto di tutto! Che non capivo un cavolo perché aveva stonato. Ho capito che non potrò mai fare il giudice in un talent”.

E Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti?

La sua canzone mi piace moltissimo. Lui è ispirato da qualcosa, è un momento in cui quello che tocca riesce a farlo brillare”.

In questi giorni sei impegnato con gli instore.

Ieri ho incontrato molti fan. Domani vado a Torino, poi vado a Padova, poi Roma, Foggia, Napoli, Catania, Cagliari, Firenze... Non è molto impegnativo: stai lì, saluti, una foto, un sorriso... Una volta avevo un po' paura del contatto con la gente, invece ora la guardo in faccia, cerco di immaginare chi ho davanti e cosa sta pensando. Molte volte mi parlano di episodi passati, ma io non mi ricordo mai nulla”.

E a Febbraio si parte con il tour. La data Zero è il 22 a Jesolo.

Porta fortuna perché anche con Baglioni siamo partiti da lì. Non saranno spettacoli lunghi come quelli che ho fatto con Baglioni, perché è impossibile. Però ci sono 40 album di inediti, sono molti, forse solo Mina ne ha fatti di più”.

 


Autore:
Simone Bernardi
17-11-2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO