Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA SANTA CROCE DI MAGLIANO (CB) 107.800

L'ultimo post di Francesca Michielin può insegnare qualcosa a molte persone Ai fan scrive: "Vi prometto che darò sempre il massimo" 18-07-2019

L'ultimo post di Francesca Michielin può essere di grande insegnamento per molte persone. Il tutto parte dal fatto che la giovane cantante veneta ha terminato con un 30 la sessione estiva d'esami e ora può dedicarsi a nuova musica.

"Ho sempre avuto un brutto rapporto con la scuola fin dalle elementari perché odio i numeri e i giudizi", sono tra le prime parole del messaggio. "Ho avuto spesso momenti d’ansia prima di entrare in classe, complice il perfezionismo e l’ossessione di non risultare quella che speravo gli altri vedessero. E temevo che i professori non capissero il mio impegno. È lo stesso motivo per cui, dopo due anni di pianoforte, ho mollato. Quando facevo i saggi o dovevo preparare i programmi mi mancava il respiro".

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Luglio, dear autan

Un post condiviso da Francesca Michielin (@francesca_michielin) in data: 5 Lug 2019 alle ore 4:00 PDT

Francesca ha però deciso di vincere questa paura. "Ho deciso di fare il conservatorio per vincere la mia costante paura di non essere abbastanza. [...] Non sono i diplomi a rendere grande una persona, ma lo è il coraggio ad andare avanti. Sono molto felice di continuare a crescere e devo dirvi grazie perché se non avessi iniziato questo percorso con il vostro supporto, sarei rimasta una persona insicura incapace di affrontare le cose belle e di mettersi in gioco".

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

È finita la sessione estiva e questo significa potermi dedicare a nuova musica. Ieri ho fatto un esame di pianoforte, ho preso 30, ma a prescindere dal voto questo esame ha per me un grande significato. Ed è il motivo per cui vi scrivo. Ho sempre avuto un brutto rapporto con la scuola, fin dalle elementari, perché odio i numeri e i giudizi, e in più, quando sei un po’ nerd, un po’ nel tuo mondo, ti vesti come ti pare e non hai il fisico convenzionalmente attribuito alle cheerleader, alcuni compagni di classe sanno essere parecchio taglienti. Ho avuto spesso momenti d’ansia prima di entrare in classe, complice il perfezionismo e l’ossessione di non risultare quella che speravo gli altri vedessero. E temevo che i professori non capissero il mio impegno. È lo stesso motivo per cui, dopo due anni di pianoforte, ho mollato. Quando facevo i saggi o dovevo preparare i programmi mi mancava il respiro. Ci ho messo anni e anni a riappacificarmi con lo strumento. Ho deciso di fare il conservatorio per vincere la mia costante paura di non essere abbastanza, ho deciso di farlo proprio perché non l’avrei mai fatto, perché non ho mai amato i contesti accademici e severi, però mi piacciono le sfide (con me stessa). Non sono i diplomi a rendere grande una persona, ma lo è il coraggio ad andare avanti. Sono molto felice di continuare a crescere e devo dirvi grazie perché se non avessi iniziato questo percorso con il vostro supporto, sarei rimasta una persona insicura incapace di affrontare le cose belle e di mettersi in gioco. Vi prometto che darò sempre il massimo. Ci sono tante cose che non vedo l’ora di raccontarvi. Stay rock!

Un post condiviso da Francesca Michielin (@francesca_michielin) in data: 17 Lug 2019 alle ore 11:56 PDT

La Michielin ha chiuso il post scrivendo: "Vi prometto che darò sempre il massimo. Ci sono tante cose che non vedo l’ora di raccontarvi".


Autore:
Andrea Daz
18-07-2019 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO