Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA NOVI LIGURE (AL) 98.400

Claudio Baglioni, Uomo di varie età: ecco perché il singolo chiude l'album Il nuovo brano, dal disco 'In questa storia che è la mia', su Radio Italia 17-12-2020

Il nuovo singolo di Claudio Baglioni è Uomo di varietà età, una delle canzoni dell'album In questa storia che è la mia e sarà in onda su Radio Italia, dove ha spiegato perché questo brano chiude il disco.

Da venerdì 18 dicembre 2020, infatti, sarà in rotazione proprio Uomo di varie età, il nuovo singolo di Baglioni dopo Gli anni più belli e Io non sono lì, tutti tratti da In questa storia che è la mia, il nuovo album con 14 canzoni inedite, uscito il 4 dicembre, a 7 anni dal precedente “ConVoi”.


Proprio a Radio Italia solomusicaitaliana, Claudio Baglioni ha spiegato così il motivo per cui il nuovo singolo Uomo di varie età chiude il disco: “E’ il brano autobiografico per eccellenza, la mia storia d’artista: un ragazzino che inizia per caso a strimpellare la chitarra e poi partecipa a un concorso di voci nuove. Il padre si indebita per comprargli un pianoforte e la storia continua. E’ il brano che chiude tutto, forse addirittura con un punto interrogativo”.

Il cantautore ha aggiunto: “Ho raccontato altre volte quanto un artista con una lunga carriera pensa sempre a un gran finale, a un addio alle scene. Io a un certo punto ho temuto di non finire questo disco, che invece a un certo punto si è concluso. Questo per me è un attestato di vitalità ed è già un successo. Ho ritrovato un vocabolo che abbiamo un po’ perso: un tempo non si diceva ‘registrare un disco’ ma si diceva ‘incidere un disco’. Io ho vissuto per lasciare un segno e mi piacerebbe sapere che, oltre ad aver inciso dei dischi, ho inciso qualcosa anche nella sfera emozionale di un po’ di persone”.

In effetti Baglioni, durante la prima ondata della pandemia di Covid, si è sentito come paralizzato nel suo lavoro artistico: ha spiegato tutto in conferenza stampa rispondendo a un'altra domanda di Radio Italia.

Autore:
Francesco Carrubba
17-12-2020 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO