Menu
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA MEZZOCORONA (TN) 89.000

Claudio Baglioni, Gli anni più belli: nuovo singolo, nuovo album e 12 live Il brano è nel film di Gabriele Muccino: “Orgoglioso, lo ascolto da sempre” 02-01-2020

Il 2020 di Claudio Baglioni inizia con il singolo Gli anni più belli, che è nell'omonimo film di Gabriele Muccino ed è uno dei brani del nuovo album di canzoni inedite in uscita in primavera, in attesa del ritorno in concerto con il tour Dodici Note.

Gli anni più belli è in onda su Radio Italia da domani, venerdì 3 gennaio. Si tratta di un brano sui sogni dell’adolescenza, un periodo caratterizzato da vitalità, senso di libertà e limpidezza: “Noi che volevamo fare nostro il mondo e vincere o andare tutti a fondo” recita il testo.

La canzone parla poi del valore dell’amicizia e del rapporto tra amore e dolore: “E sapere già cos'è un dolore e chiedere in cambio un po' d'amore”; ci invita quindi a cercare dentro di noi le energie per vivere il futuro: “Noi in una fuga da ribelli un pugno di granelli, noi che abbiamo preso strade per cercare in noi gli anni più belli”.

Gli anni più belli dà anche il titolo al nuovo film di Gabriele Muccino, nelle sale cinematografiche dal 13 febbraio 2020. Il regista spiega: “La canzone percorre le suggestioni emotive dei personaggi del film che sono del resto quelle di tutti noi, delle nostre esistenze fragili, confuse, infatuate, appassionate, deluse, strapazzate... ma comunque pronte a vivere a occhi spalancati ciò che accadrà domani”.

Muccino inoltre dà un'anticipazione sul videoclip: “Sono sinceramente orgoglioso di questa felice collaborazione con Claudio. Le sue canzoni evocano in soli tre accordi gli ultimi quarant’anni di vita italiana. Io lo ho sempre ascoltato, lo ascoltavo da adolescente durante gli anni ‘80 quando ideologicamente non era considerato fico ascoltare musica pop. Eppure Baglioni lo ascoltavano tutti. E i suoi dischi erano sempre i più venduti. Ma in molti non lo ammettevano. Il male dell’ideologia che proliferò negli anni ‘70 e prosegui negli ‘80, colpì così la percezione, gli orientamenti, le mode della cultura, della musica e ampiamente del cinema italiano. Fu così che si andò perdendo il contatto con il grande pubblico che i nostri Maestri fino agli anni ‘70 avevano sempre tutelato e cercato realizzando dei capolavori intramontabili. Ma è un discorso forse troppo ampio e serio da farsi adesso. Il video della canzone uscirà invece il 9 gennaio su tutte le piattaforme! Ci siamo quasi! E io non vedo l’ora”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Il 3 gennaio, domani, esce il singolo Gli Anni Più Belli che @claudiobaglioniofficial ha scritto per il mio film. La canzone percorre le suggestioni emotive dei personaggi del film che sono del resto quelle di tutti noi, delle nostre esistenze fragili, confuse, infatuate, appassionate, deluse, strapazzate... ma comunque pronte a vivere a occhi spalancati ciò che accadrà domani. Sono sinceramente orgoglioso di questa felice collaborazione con Claudio. Le sue canzoni evocano in soli tre accordi gli ultimi quarant’anni di vita italiana. Io lo ho sempre ascoltato, lo ascoltavo da adolescente durante gli anni ‘80 quando ideologicamente non era considerato fico ascoltare musica pop. Eppure Baglioni lo ascoltavano tutti. E i suoi dischi erano sempre i più venduti. Ma in molti non lo ammettevano. Il male dell’ideologia che proliferò negli anni ‘70 e prosegui negli ‘80, colpì così la percezione, gli orientamenti, le mode della cultura, della musica e ampiamente del cinema italiano. Fu così che si andò perdendo il contatto con il grande pubblico che i nostri Maestri fino agli anni ‘70 avevano sempre tutelato e cercato realizzando dei capolavori intramontabili. Ma è un discorso forse troppo ampio e serio da farsi adesso. Il video della canzone uscirà invece il 9 gennaio su tutte le piattaforme! Ci siamo quasi! E io non vedo l’ora. #gliannipiùbelli #claudiobaglioni #inedito #videoclip

Un post condiviso da Gabriele Muccino (@gmuccino) in data: 2 Gen 2020 alle ore 4:47 PST

Gli anni più belli è anche una delle 12 canzoni che comporranno il nuovo album di brani inediti di Claudio Baglioni, in uscita nella primavera 2020. Le tracce saranno quindi 12 proprio come le serate di Dodici Note, i live in programma a giugno 2020 alle Terme di Caracalla nella sua Roma, in cui tutti i classici del cantante verranno presentati per la prima volta in un’inedita e raffinata dimensione classica: super voce, solisti d’eccezione, grande orchestra e coro.

Il tour Dodici Note è una “prima nella prima”: per la prima volta in assoluto, infatti, la stagione estiva dell’Opera di Roma alle Terme di Caracalla ospiterà 12 serate consecutive dello stesso artista. Fino a oggi, nessuno si era esibito per 12 spettacoli di fila, in questo spazio letteralmente unico al mondo, in cui storia, arte e bellezza si fondono in una magia che non ha eguali.

I biglietti sono in prevendita online e nei punti vendita abituali. Ecco le date che segnano il ritorno in concerto di Baglioni.
6 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
7 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
8 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
9 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
10 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
11 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
13 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
14 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
15 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
16 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
17 giugno – Terme di Caracalla – ROMA
18 giugno – Terme di Caracalla – ROMA


Autore:
Francesco Carrubba
02-01-2020 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO