Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA BRESSANONE (BZ) 106.000

Eiffel 65

BIOGRAFIA

Gli Eiffel 65 nascono nel 1998 negli studi della casa discografica torinese Bliss Corporation. La formazione originale della band vede impegnati nel progetto il DJ Gabry Ponte (Gabriele Ponte), il musicista Maury (Maurizio Lobina) ed il front-man nonché cantante Jeffrey Jey, alias Gianfranco Randone. Il nome del gruppo è frutto della scelta casuale di un computer che individuò in un elenco di possibili nomi la parola "Eiffel", alla quale fu aggiunto per errore il numero 65 le cui cifre appartenevano a un numero telefonico scritto su una demotape.

I tre, che già avevano collaborato ad altri progetti interni alla loro casa discografica, per la quale lavoravano dai primi anni ’90, fondano il gruppo nell'ambito della composizione di Blue (Da Ba Dee). Il disco viene pubblicato ad ottobre del 1998.. Circa cinque mesi dopo il disco viene recuperato dall'emittente lombarda Discoradio, specializzata nella trasmissione della musica Italodance. A questo punto scocca la scintilla, ela canzone passa dall'anonimato alla fama nazionale e sull'onda del successo viene pubblicata anche al di fuori dei confini italiani (Regno Unito, Germania, Francia, Canada, Australia, Spagna, Svizzera, Austria, Danimarca, Russia, Svezia, Finlandia, Norvegia, Grecia, Belgio, Olanda, Irlanda e USA), approdando nelle varie classifiche e raggiungendone in molti casi la vetta.

A questo primo singolo ormai entrato nella storia della musica moderna fa seguito a quasi un anno di distanza Move Your Body, anch'essa hit da dancefloor, e allo stesso tempo irraggiungibile nelle classifiche di vendita in molti paesi, composta da Domenico Capuano assieme al DJ Roberto Molinaro, membri di casa Blissco. Il disco precederà l'uscita del primo album del gruppo, Europop (1999). Arrivano a vendere con questo album più di 4 milioni di copie nel mondo di cui tre milioni solamente negli Stati Uniti (traguardo fino allora impensabile per un artista italiano), diventando così la band italiana di sempre ad essere riuscita a vendere più copie negli Usa. I tre chiudono il millennio con Too Much of Heaven, traccia estratta da Europop

A questo punto iniziano un tour mondiale che li porterà anche a Los Angeles. Durante questo periodo di promozione musicale, il gruppo intanto continua a dedicarsi alla composizione di nuovi brani che andranno poi a costituire la track-list del secondo album: Contact! (2001), che trova le sue origini essenzialmente nelle melodie anni ottanta. A conferma di tutto ciò nel disco svetta come ultima traccia 80’s Stars, brano che riprende il ritornello di Centro di gravità permanente di Franco Battiato accompagnato da una tastiera elettronica che riproduce alla perfezione una melodia tipica degli anni Ottanta. Da questo secondo album verranno tratti i singoli One Goal, Back in Time, Lucky (in My Life) ed 80’s Stars

Il successo mondiale della band viene ulteriormente confermato quando il brano Blue (Da Ba Dee) viene inserito nei cinque brani selezionati per la nomination "Best Dance Recording" ai Grammy Awards del 2001. Nel 2002 esce il singolo Cosa resterà (In a Song), che riprende in parte la linea melodica di Now Is Forever, canzone contenuta in Europop, e che conferma la scelta di adottare nel cantato l'italiano alternato all'inglese come già è avvenuto per 80’s Stars. Nel 2003 ormai iniziato gli Eiffel 65 tornano sulla scena partecipando al Festival di Sanremo 2003. Il 5 marzo di quell'anno debuttano al teatro Ariston con Quelli che non hanno età in un ambiente totalmente estraneo all'elettronica e ai bpm da discoteca. I tre si classificano al 15º posto su un totale di venti artisti. In concomitanza con il Festival di Sanremo, esce il terzo album della band piemontese intitolato semplicemente Eiffel 65 (2003).

Il 16 maggio 2003 esce Viaggia insieme a me, ninna-nanna elettronica, che qualche mese dopo viene remixata da Roberto Molinaro in chiave Dance. In inverno, lo stesso Molinaro remixa una canzone pop contenuta nell'album, cioè Una notte e forse mai più, e poco prima dell'estate esce Voglia di Dance All Night. Nel 2004 viene realizzata una versione di Eiffel 65 destinata al mercato estero. Il disco invece verrà pubblicato solamente in Italia probabilmente perché giudicato non adatto al mercato straniero. In estate esce la loro ultima canzone, Tu credi remixata da Roberto Molinaro e dal tastierista Maury, contenuta nel singolo di Voglia di Dance All Night.

Dopo la fine dell'estate, gli Eiffel decidono di prendersi una pausa dopo anni di lavoro. L'8 marzo 2005 Gabry Ponte, impegnato fin dal 2001 in un progetto solista parallelo a quello del gruppo, in comune accordo con la band, esce dal progetto.Il 16 maggio 2006 il duo decide di lasciare dopo 14 anni la Bliss Corporation e di cambiare nome alla band in Bloom 06, alla quale è dedicato il loro sito personale.Il 17 giugno 2010, Maury e Jeffrey hanno pubblicato un comunicato ufficiale sul blog dei Bloom 06 dove annunciano che gli Eiffel 65, anche con Gabry Ponte, si riuniranno ed inizieranno a lavorare a un quarto album ed a un successivo tour. La re-union ufficiale è avvenuta il 31 ottobre 2010 nell'evento Dance Generation tenutosi al PiacenzaExpò di Piacenza, quando il dj Gabry Ponte, terminato il suo dj set ha annunciato la rinascita degli Eiffel 65, chiamando sul palco Maury e Jeffrey e suonando di nuovo insieme a loro dopo 6 anni, dando vita così al New Planet Tour.

Dal 2010 gli Eiffel 65 stavano lavorando alla produzione del loro quarto album di studio ma decidono poi di mettere il progetto in stand-by per quanto riguarda l'uscita di nuovi inediti e di un eventuale album. Nel frattempo continua il New Planet Tour che porta in giro per l'Italia e per il mondo la nota band torinese. Proseguono parallelamente all'attività del trio dei progetti solisti che vedono il frontman del gruppo Jeffrey Jey impegnato nell'inizio di una carriera da solista, Maury Lobina impegnato in produzioni per altri artisti quali i Moderni e nella carriera da disc-jockey, e Gabry Ponte impiegato nella sua carriera da Dj e produttore.

 

Discografia

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO