Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA MONTEROTONDO (RM) 97.500

Pino Scotto

BIOGRAFIA

Giuseppe "Pino" Scotto Di Carlo nasce a Monte di Procida l'11 ottobre 1949. Sul finire degli anni settanta, si trasferisce a Milano, dove fonda i Pulsar, un gruppo southern rock in cui milita anche Ruggero Zanolini, con i quali incide il 45 giri A Man on the Road. Poco tempo dopo diviene il frontman del gruppo heavy metal Vanadium, fondato dal chitarrista Stefano Tessarin, con cui incide otto album ed intraprende regolarmente tour italiani ed esteri.

Il debutto, Metal Rock (1982), che risente dell'influenza dei Deep Purple, vende circa 8.000 copie, a cui segue A Race with the Devil (1983). Con Game Over (1984) la band raggiunge la cifra di 54.000 copie vendute solo in Italia. Per il successivo disco dal vivo, Live on Streets of Danger (1985), primo live pubblicato da una band metal italiana, e per Born to Fight (1986), i Vanadium girano due video, regolarmente programmati su Videomusic: Easy Way to Love, tratta dal secondo LP sopra citato e registrata al Marquee di Londra, diviene il tema portante della trasmissione TV Discoring, e You Can't Stop the Music.

In seguito al fallimento della loro etichetta, la Durium, il gruppo vede interrompere bruscamente l'ultimo lavoro in studio Corruption of Innocence (1987), prodotto da Jim Faraci, ma riesce ugualmente a riprendersi entrando nella scuderia della Green Line/Ricordi e dando alla luce l'album Seventheaven, prodotto da Guy Bidmead e orientato sul versante del metal americano.

Dopo quest'ultima esperienza la band decide di prendersi una pausa: fra il 1990 ed il 1992 Pino Scotto realizza il suo primo album solista in lingua italiana, Il grido disperato di mille bands, ed intraprende un tour con il suo Jam Roll Project, che lo vede ospite anche sul palco del Monsters of Rock, dove divide la scena, fra gli altri, con Black Sabbath, Megadeth, Iron Maiden, Pantera e Testament. Nel 1993 inizia a collaborare con artisti quali Luigi Schiavone, Antonio Aiazzi dei Litfiba, Fabrizio Palermo dei Clan Destino (ex band di Ligabue) e soprattutto Lio Mascheroni, con cui forma il "Progetto Sinergia" e realizza un album omonimo nel 1994. Nel 1995 pubblica un nuovo disco insieme ai Vanadium, Nel cuore del caos, cantato in italiano, che vede il gruppo impegnato in un lungo tour che si protrae fino al termine del febbraio 1996.

Successivamente esce la compilation Segnali di fuoco, che raccoglie tracce presenti negli ultimi tre album pubblicati da Scotto ed alcuni brani inediti (prodotti dalla RIMA Records) che vedono coinvolti nella loro realizzazione, oltre ai membri dei Vanadium, anche altri artisti come Ronnie Jackson ed i già citati Andrea Braido e Fabio Treves. Nel 2000 pubblica l'album Guado, articolato in undici pezzi, in cui si avvale della collaborazione di Zoia, di membri di band come Extrema e Timoria e di artisti di livello internazionale come la cantante Aida Cooper ed il sassofonista Claudio Pascoli.

Nel 2003, torna sulle scene creando un nuovo gruppo, i Fire Trails, insieme al batterista Lio Mascheroni e ad altri musicisti, come il guitar hero Steve Angarthal, il tastierista ed organista Neil Otupacca (ex Gotthard) ed il bassista Angelo Perini (ex Scomunica). Con questa nuova band ha pubblicato due album: Vanadium Tribute (2002) e, nel 2005, Third Moon. I Fire Trails si sono sciolti nel 2008 per divergenze personali.

Nel 2004 la sua voce compare nella canzone Pezzi Di Panza, tratta dall'album L'armata del metallo della band heavy metal demenziale italiana degli Atroci. È stato presentato in anteprima, insieme al Singolo & Videoclip Come noi pezzo a cui hanno partecipato J-Ax e gli Extrema, il 21 marzo 2008 l'ultimo album solista Datevi fuoco (lo Scotto da pagare) che contiene, oltre a 12 brani in italiano, la biografia di Scotto stesso.

In occasione del sessantesimo compleanno dell'artista, Tsunami Edizioni ha pubblicato Fottetevi tutti! La vita e il rock di Pino Scotto di Cristiano Canali, un libro-intervista che ripercorre la vita, la carriera del rocker italiano. Nel 2010 esce il nuovo disco Buena suerte, che comprende 11 brani tutti inediti. Ad aprile 2012 esce Codici Kappaò, album a cui partecipano come ospiti anche i Club Dogo e i Modena City Ramblers.

Ad aprile 2014 esce Vuoti di memoria. Un progetto ambizioso che contamina musica e cultura: cinque cover in italiano con un brano inedito e cinque cover internazionali con un inedito in inglese. Nel giugno 2014 presta la sua voce per il ritornello della canzone Lo Spazio Che Ti Spetta, singolo nonché videoclip della band crossover foggiana dei Rocky Horror feat. dj Blast (ex dj dei Sona Sle).

 

 

Ascolta i jingle dell'artista (1 jingle)

Discografia Vuoti di memoria

Vuoti di memoria

  • Rock 'n' roll core
    2014
  • Il chitarrista
    2014
  • Svalutation
    2014
  • Povera Patria
    2014
  • E' arrivata la bufera
    2014
  • E se ci diranno
    2014
  • Hoochie coochie man
    2014
  • Still raising hell
    2014
  • Heartbreak hotel
    2014
  • Stone dead forever
    2014
  • La resa dei conti ( Kiss my ass )
    2014
  • Still got the blues
    2014

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO