Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA BASELGA DI PINE' (TN) 93.000

Zucchero

BIOGRAFIA

Adelmo Fornaciari nasce a Roncocesi il 25 settembre 1955. Si trasferisce in seguito a Forte dei Marmi, in Toscana, dove tra il 1970 e il 1978 forma le sue prime band di Rhythm and Blues: ‘Le Nuove Luci\', ‘Sugar & Daniel\' e ‘Sugar & Candies\'. È già conosciuto come Zucchero, un nomignolo datogli da uno dei maestri di scuola. Nel 1981 vince il primo premio al Festival di Castrocaro con ‘Canto te\'. Nel 1983 registra il suo primo album, intitolato "Un po\' di Zucchero". Trascorre un periodo a San Francisco, in visita a Corrado Rustici, che gli presenta Randy Jackson. Rientra in Italia nel 1985 con una nuova band, formata da Randy Jackson al basso, Corrado Rustici alla chitarra, Walter Afanatieff alle tastiere e Giorjo Francis Perry alla batteria. Zucchero partecipa al Festival di Sanremo con la canzone ‘Donne\', successivamente esce inclusa nell\'album Zucchero & The Randy Jackson Band . L\'anno successivo torna al Festival di San Remo con il brano ‘Canzone Triste\' incluso nell\'album "Rispetto". Nel 1987 Zucchero registra "Blue\'s" con Corrado Rustici e David Sancious, a cui si aggiungono per le session in studio Clarence Clemmons e i Memphis Horns. Dell\'album vengono vendute 1,3 milioni di copie in Italia, un record commerciale assoluto per un disco di musica rock. All\'uscita dell\'album Zucchero va in tournée, esibendosi con Joe Cocker e Miles Davis. Nel 1988 Zucchero scrive la colonna sonora del film "Snack Bar Budapest", diretto da Tinto Brass. Lo stesso anno registra una nuova versione di ‘Dune Mosse\' con Miles Davis. Nel 1989 esce il quinto lavoro in studio di Zucchero, "Oro Incenso & Birra". Ai musicisti che già avevano collaborato alla registrazione di Blue\'s si aggiunge Eric Clapton, il cui solo su ‘Wonderful World\' rende la canzone una vera perla. L\'album vende oltre 1,7 milioni di copie solo in Italia, battendo il record stabilito da Blue\'s. Nel 1990 "Oro Incenso & Birra" viene pubblicato anche nel Regno Unito, e per promuoverlo Zucchero partecipa come ospite speciale al tour europeo di Eric Clapton. Diventa il primo artista rock a esibirsi al Cremlino a Mosca. Durante il concerto, trasmesso in diretta in tutta Europa, canta ‘Imagine\' in duetto con Randy Crawford e ‘Many Rivers to Cross\' con Toni Childs. Nel 1991 Zucchero registra ‘Senza Una Donna\' con Paul Young. Il singolo raggiunge il numero uno delle classifiche di buona parte dell\'Europa e scala la hit parade americana. Il singolo successivo, ‘Diamante\', riscuote un successo analogo in Europa. Zucchero scrive il testo della versione italiana di ‘Mad About You\' (Muoio per te) di Sting, dall\'album The Soul Cages. Nel 1992 Brian May invita Zucchero a unirsi a lui e agli altri componenti dei Queen per il ‘Freddie Mercury Tribute\', allo stadio londinese di Wembley, dove canta ‘Las Palabras de Amor\'. "Miserere", il sesto album in studio di Zucchero, viene pubblicato in tutto il mondo il primo ottobre 1992, nelle versioni in inglese e italiano. Il brano che dà il titolo all\'album è un duetto con il Maestro, Luciano Pavarotti. Il testo della canzone Miserere viene tradotta in inglese da Bono degli U2. Sempre nel 1992, Zucchero e Luciano Pavarotti concepiscono insieme il galà benefico Pavarotti & Friends. La prima edizione, trasmessa in diretta in mondovisione, è destinata a dare origine a una serie di altri concerti di beneficenza che sono oggi diventati un appuntamento fisso a scadenza annuale. Il 25 gennaio 1993 Miserere conquista il secondo disco di platino e Zucchero vince nominato ‘Cantante italiano di maggiore successo dell\'anno\' ai World Music Awards. Nel 1994 Zucchero pubblica "Diamante", una raccolta dei suoi più grandi successi in versione Latino Americana, con testi tradotti da Fito Paez. Quell\'estate è l\'unico artista europeo a partecipare al secondo festival di Woodstock e a comparire nel film che documenta l\'evento, My Generation. ‘Spirito di Vino\' viene pubblicato in tutto il mondo il 27 maggio 1995. L\'album è una conseguenza del desiderio di Zucchero di immergersi nella scena musicale di New Orleans, dove avvengono le registrazioni. L\'obiettivo di catturare i suoni e le atmosfere del Delta del Mississippi è pienamente raggiunto. A metà del suo tour europeo del 1996, Zucchero sosta a Montecarlo per ritirare il premio come ‘artista italiano più venduto nel mondo nel 1995\' ai World Music Awards. Nel luglio dello stesso anno Spirito di Vino ottiene il Million Seller Award assegnato dall\'IFPI e si esibisce al Montreaux Jazz Festival, dove suona con Little Richard. Sale invece sul palco con Buddy Guy al concerto di beneficenza per la Liberia, che si tiene allo stadio San Siro di Milano. La raccolta di successi "Best of Zucchero" esce in tutto il mondo nel novembre del 1996. Appena pubblicato, l\'album svetta in cima alle classifiche europee sull\'onda di successi quali ‘Il Volo/My Love\', ‘Menta e Rosmarino/I Won\'t Be Lonely Tonight\' e di classici del passato come ‘Diamante\', ‘Senza Una Donna\' e ‘Diavolo in Me\'. A oggi, la raccolta ha venduto quasi 3 milioni di copie. Le esibizioni live del 1997 prendono il via a New York, al Carnegie Hall, dove Zucchero partecipa al Rainforest Benefit a fianco di artisti del calibro di Sting, Elton John e Stevie Wonder. La raccolta Best of... viene ripubblicata a Natale con l\'aggiunta del singolo ‘Va Pensiero\', direttamente ispirata all\'aria più famosa del Nabucco, l\'opera di Giuseppe Verdi. Il testo originale viene modificato da Zucchero, che ne fa una ninna nanna; l\'obiettivo è quello di sensibilizzare i bambini al problema del disboscamento nella giungla amazzonica. La cerimonia di premiazione dei ‘Grammy Awards\' del 1998, a New York, vede Zucchero interpretare ‘Va Pensiero\' su invito di Pavarotti. Più tardi, quello stesso anno, viene invitato da Roman Polanski e Gerard Depardieu a esibirsi al ‘Cinemus International Festival\' a Gstaad, con Vangelis e la sua orchestra. "Bluesugar" viene pubblicato nella versione italiana e inglese il 30 ottobre, e contiene il brano ‘Blue\', di cui è autore Bono degli U2. Nel febbraio del 1999 il Bluesugar World Tour prende il via in Italia. Nel corso dell\'anno Zucchero partecipa al Pavarotti Charity Gala a Modena, esibendosi con B.B. King; all\'IMST Festival in Austria, come special guest dei Rolling Stones davanti a un pubblico di 200.000 persone; a Monaco, al fianco di Michael Jackson nel concerto di beneficenza a favore della Croce Rossa. In seguito, Zucchero viene invitato da Bono degli U2 a partecipare al New York Net Aid Charity, un evento benefico trasmesso in mondovisione. A novembre esce l\'album Reload di Tom Jones, in cui il cantante gallese duetta con Zucchero in ‘She Drives Me Crazy\'. Il 2000 vede una nuova partecipazione di Zucchero al Pavarotti International Charity Gala e nel contesto dei festeggiamenti per la fine del millennio si esibisce come ospite a Hannover insieme con gli Scorpions e l\'Orchestra Filarmonica di Berlino. A Parigi prende parte, con numerosi colleghi musicisti tra cui Johnny Hallyday, Peter Gabriel e Youssoun N\'Dour, al progetto Solidays L\'Album, registrando un CD a favore delle vittime dell\'AIDS in Africa. Il 2001 si apre in California, nella Napa Valley, dove Zucchero e Corrado Rustici, insieme con il DJ John O\'Brien, lavorano alle basi per le canzoni del nuovo album dell\'artista italiano. Si trasferiscono poi ai Plant Studios di Sausalito, dove entrano in scena Polo Jones al basso e Zach Alford alla batteria, affiancati in una straordinaria occasione dal leggendario bluesman John Lee Hooker, in quella che purtroppo si rivelerà essere una delle sue ultime session. Dalla California Zucchero rientra in Italia per completare le registrazioni agli Umbi Studios di Rovigo, per fare poi tappa ai Real World Studios di Peter Gabriel in Inghilterra, dove l\'album viene mixato dall\'ingegnere del suono degli U2, Richard Rainey. Il lavoro si conclude con la masterizzazione dell\'album presso lo studio Metropolis di Londra. ‘Baila (sexy thing)\', il primo singolo del nuovo album, è in vendita in Italia da luglio 2001 ed è entrato in classifica direttamente al numero 1. Il nuovo album, "Shake", è stato pubblicato il 14 settembre.

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO