Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda

ANAS - CAMPAGNA SICUREZZA STRADALE

Anas, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Polizia di Stato lanciano la nuova campagna sulla sicurezza stradale con il claim: "Sulla strada non siamo mai da soli: c'è sempre un #BUONMOTIVO per essere responsabili!"

Lo scopo dell'iniziativa é sensibilizzare gli utenti della strada sulle situazioni di pericolo, per se stessi e per gli altri, quando non si rispettano le regole.
E sono proprio “gli altri” i veri protagonisti della campagna. Si tratta degli utenti più vulnerabili: ciclisti, motociclisti, ciclomotoristi, pedoni. Ecco perché è importante ricordare che quando si è al volante, non si è mai soli.
La strada é uno spazio condiviso!

IL TESTIMONIAL E LO SPOT
La campagna sceglie il linguaggio musicale per parlare ai più giovani! Francesco Gabbani presta volto, voce e melodia allo spot che sarà trasmesso dal 4 dicembre al 3 gennaio 2018 su tv, radio, web e sui canali social. Il suo brano La mia versione dei ricordi, contenuto nell’ultimo album dal titolo “Magellano”, fa da colonna sonora al racconto di una strada popolata da automobilisti, pedoni, motociclisti. Ma il suo #buonmotivo non è solo musicale: nello spot Gabbani veste i panni di un ciclista e ricorda che “sulla strada non siamo mai da soli”.

LE REGOLE PER LA SICUREZZA STRADALE
Dobbiamo far crescere una cultura che promuova i comportamenti corretti sulla strada.
Nonostante una diminuzione del numero dei deceduti in incidenti stradali il fenomeno resta altamente preoccupante.
Nel 2016, stando ai dati Istat, si sono verificati in Italia 175.791 incidenti stradali con lesioni, che hanno provocato 3.283 vittime e 249.175 feriti, con una diminuzione del 4,2% del numero dei deceduti rispetto al 2015 (-145).
La fascia oraria durante la quale si sono verificati più incidenti è quella compresa tra le 22 e le 6: sono decedute 816 persone (pari al 24,9% del totale delle vittime registrate nel 2016) mentre i feriti sono stati 35.758 (pari al 14,4%).  
Tra le vittime sono in aumento i ciclisti (275, +9.6%) e i ciclomotoristi (116, +10,5%), mentre risultano in calo i motociclisti (657,- 15,0%).
Il codice della strada regola i comportamenti anche di pedoni, ciclisti e motociclisti. Seguire le norme é un obbligo e condizione irrinunciabile per prevenire il rischio. Sulla strada il rispetto degli altri, attraverso il rispetto delle regole, è fondamentale.

IL TUO #BUONMOTIVO
La nuova campagna Anas, Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti e Polizia di Stato é digital e invita tutti a riflettere sul proprio #buonmotivo a guidare con prudenza. Tramite i social network e il sito dedicato, gli utenti della strada sono invitati a raccontare il proprio #buonmotivo con frasi o foto.

Scopri di più sul sito dedicato www.buonmotivo.it

RADIO ITALIA E' RADIO UFFICIALE DELLA CAMPAGNA PER LA SICUREZZA STRADALE

#buonmotivo: la nuova campagna sulla sicurezza stradale