Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda

ALICE FOR CHILDREN

DIVENTA GENITORE A DISTANZA

Radio Italia da 10 anni sostiene Alice For Children per dare un futuro e una speranza  agli orfani di Nairobi!
E lo fa in modo concreto: nel 2009 Radio Italia ha adottato a distanza 10 bambini salvati dalla sofferenza e dalla povertà degli slums di Nairobi, da allora sostiene la loro crescita e la loro formazione scolastica grazie ai programmi di intervento di Alice For Children.
Diventa anche tu genitore a distanza, chiama o  invia un messaggio allo 3472943608 o visita il sito aliceforchildren.it

CONOSCIAMO MEGLIO I 10 PICCOLI ORFANI ENTRATI NELLA FAMIGLIA DI RADIO ITALIA:

BONVENTURE
Bonventure è entrato nella casa famiglia di Alice for Children a Nairobi nel 2009 all’età di otto anni.
All’età di un anno ha perso il papà, la mamma molto malata  è venuta a mancare pochi anni dopo.
Nel 2015 è stato tra i primi ad essere reintegrato in famiglia grazie al supporto di Alice for Children, un passo importantissimo che ha permesso al piccolo di reinserirsi nella sua comunità dopo tanto tempo.
Oggi Bonventure ha 15 anni, è un ragazzino sereno e sta per terminare le scuole primarie.

MARGARET
Margaret è arrivata nella casa famiglia di Alice for Children a Nairobi nel 2009 all'età di 9 anni.
Era una bambina timida e timorosa, con il tempo  ha fatto amicizia con le altre bimbe e ha trovato nelle mamy un punto di riferimento.
Ha concluso il suo percorso di scuola primaria nel 2015 e si è voluta iscrivere ad una scuola professionale per diventare parrucchiera. I suoi risultati sono brillanti e attualmente sta facendo uno stage presso un parrucchiere di Nairobi, tra un anno prenderà il diploma e sarà pronta ad entrare nel mondo del lavoro!

VICTOR
Victor è arrivato nella casa famiglia di Alice for Children a Nairobi nel 2009 all’età di 11 anni. Orfano di padre, viveva con sua madre ed i suoi 3 fratellini in condizioni precarie.
L’inserimento ad Alice Village gli ha permesso di frequentare regolarmente la scuola.
Quest’anno frequenta il primo anno della scuola tecnica alberghiera, terminati i 4 anni di studio frequenterà la scuola di specializzazione in Cucina Italiana che Alice for Children attiverà il prossimo anno, così potrà entrare più facilmente nel modo del lavoro ed essere assunto da un buon Hotel.

RUTH
Ruth è arrivata nella casa famiglia di Alice for Children a Nairobi all’età di 4 anni nel 2009. 
Frequentava l’asilo nella scuola di Korogocho - Alice for School - e viveva con i suoi genitori. Dopo la morte della mamma e la malattia del padre nessuno poteva più prendersi cura di lei.
La piccola infatti è sieropositiva e ha bisogno di essere curata e tenuta costantemente sotto controllo. 
Ruth E’ sempre stata molto diligente ed educata, a scuola è tra le migliori.
 Oggi ha 12 anni, è in quinta classe, ed è il punto di riferimento per le più piccole.

LINET
Linet è l’ultima nata nella sua famiglia e per assistere il madre malato non riusciva con continuità a frequentare la scuola.
E’ arrivata nella casa famiglia di Alice for Children a Nairobi nel 2009, si è sempre impegnata molto e ha sempre cercato di fare di tutto affinché il suo rendimento scolastico rimanesse nella media della sua classe e ce l’ha fatta! Nell’anno in cui conseguì il suo primo traguardo, ossia gli studi primari, il padre morì, nonostante questo ha ottenuto degli ottimi voti ed Alice for Children l’ha iscritta ad una scuola tecnica di Moda e Design.
L’anno prossimo terminerà gli studi e farà uno stage in una sartoria e sarà pronta ad entrare nel mondo del lavoro!

EVELYNE
Everlyne è arrivata nella casa famiglia di Alice for Children a Nairobi nel 2007 quando aveva 10 anni ed è stata inserita in terza elementare. Rimasta orfana di entrambi i genitori era stata affidata ad una zia. Vivevano in una casa fatta di fango in cui i letti erano 'saldati' con cotone, vestiti vecchi ed in condizioni igieniche precarie. Entrata in casa famiglia Everlyn si è subito distinta per la sua dolcezza il suo entusiasmo per ogni piccola cosa.
Quest’anno frequenta il secondo anno della scuola tecnica alberghiera, terminati i 4 anni di studio frequenterà la scuola di specializzazione in Cucina Italiana che Alice for Children attiverà il prossimo anno, così potrà entrare più facilmente nel modo del lavoro, il suo sogno è lavorare in una cucina di un grande hotel.

SUSAN
Susan è una piccola Maasai del progetto Alice Kilmanjaro, scuola primaria in mezzo alla savana dove è garantito un pasto, l’acqua, le lezioni scolastiche e la protezione dal pericolo degli elefanti, questo ha convinto molti genitori a far frequentare la scuola ai propri figli. In terra maasai i bambini difficilmente vanno a scuola, le famiglie sono numerose, spesso nomadi e ogni membro del nucleo familiare contribuisce al sostentamento degli altri. Susan è arrivata nel progetto nel 2013 a 5 anni, ultima di una famiglia con 4 fratelli, 2 sorelle e genitori disoccupati e frequentava l’asilo.
Adesso grazie al nostro sostegno a distanza che copre le sue tasse scolastiche, il cibo, i materiali scolastici e le cure mediche è in classe 3°e non è mai stata bocciata!

MICHAEL
Micheal è arrivato nella casa famiglia di Alice for Children a Nairobi nel 2013, all’età di 4 anni insieme al  fratellino Ryan, mentre la sorellina più piccola Nicole è stata inserita in una baby care vicino. Del padre non si avevano notizie, la madre era alcolizzata e continuava a mettere a repentaglio la vita dei bambini senza rendersene conto. I 3 fratelli sono molto legati e questo è stato fondamentale per ambientarsi nella casa famiglia.
Michael è un bimbo socievole ed ha già una personalità molto forte. Frequenta la prima elementare e i suoi voti sono sopra la media!

SHEM
Shem entra nel progetto Alice for Children a  Dandora nel 2015, a 8 anni quando frequenta la classe seconda. Vive con i genitori e due fratelli in una piccola baracca nello slum di Dandora. Entrambi i genitori sono lavoratori nella discarica di rifiuti adiacente lo slum e vivono con meno di un dollaro al giorno. Il poco che guadagnano è appena sufficiente per il pasto quotidiano. Shem è un bambino molto solare e ama frequentare le lezioni ma spesso era costretto a saltarle perché i suoi genitori non riuscivano a pagargli le tasse scolastiche e il necessario per andare a scuola.
Adesso grazie al nostro sostegno a distanza che copre le sue tasse scolastiche, il cibo, i materiali scolastici e le cure mediche è in classe 4°, frequenta regolarmente le lezioni e ha la sufficienza piena in tutte le materie.

SHADRACK
Shadrack è un bimbo sieropositivo ed è entrato nel progetto di Alice for Children a Dandora nel 2015, frequentava l’asilo. Vive con entrambi i genitori e 2 fratelli nello slum, in una casa composta da una stanza singola. Suo papà lavora in una cava e sua mamma non ha lavoro. Tutta la famiglia è affetta da HIV e la mamma è spesso senza forze. Il bimbo ha bisogno di un’alimentazione adeguata e di cure mediche ma le entrate della famiglia non lo permettono. A scuola non frequenta regolarmente ed è lento nell’apprendimento ma è molto volenteroso e ha voglia di imparare.
Adesso grazie al nostro sostegno a distanza che copre le sue tasse scolastiche, il cibo, i materiali scolastici e le cure mediche è in classe 1°, frequenta regolarmente le lezioni, la sua dieta è migliorata e anche la sua salute perché prendere regolarmente le sue medicine.

DIVENTA GENITORE A DISTANZA

Photogallery: ALICE FOR CHILDREN