Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda

ANAS

Anas e Radio Italia insieme per l’infoviabilità su strade e autostrade

Anas e Radio Italia hanno definito un accordo per lanciare un nuovo servizio di infoviabilità sul traffico stradale e autostradale di interesse nazionale. Si tratta di 4 appuntamenti al giorno nelle fasce orarie di maggior interesse, 7 giorni su 7, con informazioni sul traffico, sempre in diretta, fornite dalla Sala Situazioni di Anas per la rete di competenza di oltre 26mila km di strade e autostrade, svincoli e complanari. Il servizio copre tutta la rete stradale e autostradale: in caso di criticità sono previsti bollettini supplementari e collegamenti ad hoc. Anas, attraverso i suoi pannelli a messaggio variabile disponibili su tutta la rete in gestione, provvederà ad informare delle frequenze radiofoniche per poter ascoltare i notiziari e aggiornerà i propri clienti con informazioni supplementari relative al tratto stradale interessato.
I notiziari saranno messi in onda sulle frequenze di Radio Italia a partire da giovedì 20 luglio, in concomitanza con l’avvio del piano di Viabilità Italia – Polizia di Stato per l’esodo estivo 2017.
La rubrica quotidiana Anas dedicata alla viabilità sarà in onda dal lunedì al venerdì nei seguenti orari: 06.55. 08.05, 17.30, 20.30. Il sabato e la domenica: 08.30, 17.30, 18.30, 19.30.
Le news riguarderanno gli eventi accaduti negli ultimi minuti che possano comportare disagi alla circolazione in tempo reale o anticiperanno eventuali limitazioni programmate nei minuti seguenti al bollettino radiofonico. In particolare, saranno diffuse notizie su tutta la rete stradale e autostradale, compresa la viabilità della Sardegna e della Sicilia