Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda

Viaggio nel paese in cui l'affitto costa meno del caffè Per avere una casa c'è una lista di attesa di 4 anni 23-09-2017

Non riuscite a far quadrare i conti alla fine del mese? L'affitto della casa è troppo alto? E allora trasferitevi ad Augusta, in Germania. Qui infatti nel quartiere di Fuggerei si vive per soli 88 centesimi l'anno, l'affitto più basso del mondo.

Fondato nel '500 dal banchiere tedesco Jakob Fugger e diventato col tempo un'attrazione turistica, Fuggerei è composto da 8 vicoli, 67 case con 140 appartamenti e una chiesa. Il suo abitante più famoso è stato il bisnonno del grande Mozart. All'epoca, per accedervi, una persona doveva essere residente ad Augusta, essere cattolica, di buona reputazione e incapace di pagarsi una casa con il proprio lavoro. L’affitto annuale per un appartamento ammontava a 1 fiorino. In cambio l’unica richiesta era quella di recitare una preghiera in memoria del generoso benefattore.

Nel corso del tempo il prezzo non è mai cambiato, il motivo per il quale è ancora così basso. Attualmente a Fuggerei vivono circa 150 persone e, per ottenere un alloggio, c'è una lista di attesa di 4 anni. Ecco perché per molti è come vincere alla lotteria.


Autore: Redazione 23-09-2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA