Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda

L’Aura svela: “Vorrei duettare con Alessandra Amoroso, che voce!” Il nuovo album “Il contrario dell’amore” ha raggiunto la vetta di iTunes 22-09-2017

Il contrario dell’amore”, il nuovo album di inediti di L’Aura, vola al top su iTunes a poche ore dall’uscita, anche grazie al successo dei singoli “La meccanica del cuore” e “I’m an ancoholic”. “Mi piacerebbe duettare con Alessandra Amoroso”, svela la cantante, aggiungendo: “È già pronto il prossimo progetto”. Ecco l’intervista in diretta a Radio Italia Solomusicaitaliana con Paola “Funky” Gallo.

Come stanno tuo marito, il musicista Simone Bertolotti, e tuo figlio Leonardo? “Stiamo tutti bene, siamo felici e soddisfatti. Oggi eravamo primi su iTunes: è un’emozione incredibile, non me l’aspettavo assolutamente. Il progetto è partito in modo molto indipendente e sta andando alla grande, così mi è tornata anche la voglia di fare tante cose”.

Chi ti sa ascoltare meglio? “Ne ‘La meccanica del cuore’ dico a una persona: ‘non mi ascolti ma ti annuso i pensieri con i miei occhi gialli’, come a dire non ci capiamo ma stiamo entrando in relazione, proviamoci. Non si finisce mai di conoscere le altre persone. Con Simone c’è ancora parecchio da fare e da dire…”.

Il cuscino celeste dei passi falsi che citi proprio in quella canzone com’è fatto? “Il momento in cui si va a dormire è quello in cui si tirano le somme sulle giornata e sulla vita. Quel cuscino, su cui si posa il capo, assorbe tutti i pensieri, il mio infatti è gigante…”.

In questo disco esplori anche la zona più oscura dei sentimenti… “Cerco di mettere in luce la parte oscillante tra il ti amo tanto e il ti odio. In ‘Cose così’ dico che a volte ci si pente delle liti e della rabbia, ma è tutto parte dell’amore. È vero che è difficile mettersi in gioco in una relazione profonda, dall’amore all’amicizia: si tende a rimanere superficiali. È giusto avere cinque persone che ti conoscono davvero, compresi i tuoi lati più brutti”.

L’apostrofo del tuo nome indica la tua voglia di sperimentare? “Sì, a volte facciamo cose inconsciamente che poi si rivelano vere negli anni, magari capiamo decisioni prese da ragazzini soltanto un decennio dopo. Solo essendo vigili, si può procedere nella direzione giusta. Quando sono stata distratta, non è andata bene…”.

Gli ascoltatori chiedono con chi vorresti duettare. “Con Alessandra Amoroso mi piacerebbe: è bravissima, al punto che la temerei anche un po’; io sono più intimista, lei ha un vocione da nera… power!”.

Oggi a Milano inizia il tuo instore tour, poi toccherà a Torino, Roma e Napoli.Sì, qualche giorno fa abbiamo presentato l’album con un piccolo live ed ero una fontana di lacrime, emozionata e stupita. Era pieno di gente, è stata una cosa pazzesca. Negli instore farò interviste, firmerò le copie del disco e canterò qualcosa: sono più brava a fare questo che a parlare”.

Progetti per il futuro? “Sono già pronta con il capitolo successivo, sarà sempre un mix di italiano e inglese…”.


Autore: Redazione 22-09-2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY