Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda

Elodie: “Lavoro al nuovo album. L’amore? Con Lele sono felice” È nel nuovo film di Moccia: “Ho visto Tre metri sopra il cielo 15 volte” 11-10-2017

Semplice” è il nuovo singolo di Elodie dal disco “Tutta colpa mia”: è la colonna sonora del nuovo film di Federico Moccia Non c’è campo”, con un cameo della cantante, ed esce in “un bel periodo”, in cui lei è felice con il fidanzato Lele e lavora al prossimo album. Emersa da Amici di Maria De Filippi, Elodie svela a Paola “Funky” Gallo in onda a Radio Italia che non sa ancora se sarà al Festival di Sanremo 2018.

“Semplice” anticipa un cameo al cinema… “La parola cameo mi fa pensare ai dolci. Farò un’apparizione nel film di Moccia, che esce l’1 novembre e racconta di una scolaresca in gita a Scorrano, una cittadina in provincia di Lecce dove i telefonini non prendono: e quindi succedono tante cose! Non potendo usare i cellulari, le persone si accorgono di esistere e di avere altre persone accanto… Oggi purtroppo c’è una nuova dipendenza, quella dai social network”.

Tu non sei così dipendente dai social, vero? “No, anzi, sto imparando col tempo ad usarli. Però non voglio diventare schiava, perché preferisco il contatto fisico e guardare la gente negli occhi: comunicare solo tramite cellulare è troppo complesso, è fantascienza; potresti anche recitare e vivere una realtà distorta”.

A proposito di Moccia, sei mai andata a Ponte Milvio a Roma ad appendere un lucchetto? “No, però sono andata spesso a Ponte Milvio e ho visto ‘Tre metri sopra il cielo’ almeno 15 volte: mi ero innamorata di tutti, compreso Step, il ragazzino protagonista. È un film che ricordo con molta dolcezza”.

Torniamo al brano “Semplice”, scritto da Federica Abbate e Andrea Amati: ti rappresenta? “Sì, ha un testo molto vicino a me e mi piace tanto cantarlo. Bisogna affrontare l’amore senza paura, altrimenti meglio lasciar perdere. Io rischio, quasi sempre, a volte esagero, però mi sento viva. Qualche volta anch’io non sono stata centratissima: quando mi accorgo che le cose non stanno prendendo la piega giusta, allora mi butto, anche nella musica. Meglio sbagliare che avere rimpianti. Nella vita ognuno ha il suo destino, però bisogna andargli incontro. Mi fido molto del mio sesto senso: quando capisco che devo cambiare, anche se ho paura, lo faccio, per diventare adulta”.


Hai già provato a lavorare su qualcosa di tuo? “Ancora no. Ho scritto un po’ di cose, ma sono timida e non mi sento ancora pronta per farle sentire, c’è tempo. Ho fatto leggere qualcosa solo alle persone più vicine, a livello di parentela. Prima non scrivevo perché avevo paura di me stessa”.

Sai già quando pubblicherai un nuovo album? “Più o meno, stiamo lavorando tanto, mi sto mettendo molto in gioco, anche con me stessa: entrare in studio è come una terapia, ogni volta devo riuscire a essere migliore, a volte ti dici brava, altre volte no. Non riesco a sedermi sugli allori, so che cantante e donna voglio diventare, però bisogna studiare ed essere concentrati sull’obiettivo”.

A febbraio tornerai a Sanremo? “Non si sa ancora, il Festival è bellissimo, lo farei ogni anno”.

Sei felice in amore? Abbiamo visto sui social le tue foto con Lele… “Sì, è un bel periodo, il lavoro va in un modo che mi sta piacendo e, se sto anche bene con una persona e ci vogliamo bene… meglio!”.

Autore: Francesco Carrubba 11-10-2017 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY